Eonycteris spelaealesser dawn bat

Di Andrew Reinke

Gamma geografica

Pipistrelli della frutta dell'alba dalla lingua lunga o pipistrelli della frutta dell'alba minore,Eonycteris spelaea, si trovano in gran parte dell'Asia meridionale, dalla Cina meridionale alle isole dell'Indonesia e dall'India sud-occidentale a tutte le Filippine.(Nowak, 1999; Wilson e Reeder, 2005)

  • Regioni biogeografiche
  • orientale
    • nativo

Habitat

Eonycteris spelaeaè quasi esclusivamente una specie di roosting. Eonycteris major , il loro parente più stretto, è noto anche per usare cavità di alberi cavi.Eonycteris spelaeasi trova in vari habitat che vanno dai tipi di agricoltura forestale a quelli misti. Sono comuni nelle aree coltivate lontane dalle foreste, all'interno delle foreste si verificano principalmente nelle aperture. La pianura secondaria, la pianura primaria e le foreste montane-muschiose di transizione sono più spesso utilizzate da questi pipistrelli.(Findley, 1993; Hodgkison, et al., 2003; Kunz e Racey, 1998; Nowak, 1999)

  • Regioni habitat
  • tropicale
  • terrestre
  • Biomi terrestri
  • foresta
  • foresta pluviale
  • Altre caratteristiche dell'habitat
  • agricolo
  • grotte
  • Elevazione della gamma
    Da 50 a 1.250 m
    164.04 a ft
  • Elevazione media
    500 m
    1640,42 piedi

Descrizione fisica

I pipistrelli dell'alba minore hanno occhi grandi, orecchie piccole e semplici e mancano di un trago. Il muso è stretto e la lingua lunga ed estendibile, con papille raspa. Il pelo dorsale è marrone scuro e il ventre è più pallido. Il collo dei maschi è ricoperto da lunghi peli di 'osmetrichia' che disperdono il profumo e sono più scuri del pelo della testa e del corpo. Il secondo dito è indipendente e manca di un artiglio. I denti Molariform sono notevolmente ridotti e si estendono a malapena oltre le gengive. La formula dentale in Eonycteris è i 2/2, c 1/1, pm 3/3, m 2/3 x 2 = 34. Il tipo di lingua, una lunghezza della coda compresa tra 12 e 33 mm e l'assenza di un artiglio del dito indice distingue Eonycteris .(Kunz e Fenton, 2003; Macdonald, 2001; McNab, 1989; Nowak, 1999)




bucero di terra meridionale

  • Altre caratteristiche fisiche
  • Endotermico
  • omeotermico
  • simmetria bilaterale
  • Dimorfismo sessuale
  • maschio più grande
  • Massa della gamma
    Da 35 a 82 g
    Da 1,23 a 2,89 once
  • Massa media
    60 g
    2.11 oz
  • Lunghezza dell'intervallo
    Da 85 a 125 mm
    Da 3,35 a 4,92 pollici
  • Gamma di apertura alare
    60 a 85 (lunghezza avambraccio) mm
    2.36 a in
  • Apertura alare media
    72,5 (lunghezza avambraccio) mm
    nel
  • Intervallo metabolico basale
    Da 0,881 a 0,979 cm3.O2 / g / ora
  • Tasso metabolico basale medio
    0,93 cm3.O2 / g / ora

Riproduzione

Si pensa che i pipistrelli della frutta dell'alba minore siano poliginosi con maschi singoli che si accoppiano con più femmine. Le dimensioni del pene, del baculum e dei testicoli non sono un fattore del successo riproduttivo maschile, poiché la competizione spermatica non si verifica come nei sistemi di accoppiamento multi-maschio poliandro e poliginandro. Tuttavia, le lunghezze residue del baculum sono maggiori rispetto ai sistemi monogami. È ragionevole che la dimensione del corpo sia un fattore nella selezione del compagno in entrambi i sessi poiché è generalmente un indicatore di geni e fitness superiori.(Hosken, et al., 2001; Hutchins, et al., 2003)

  • Sistema di accoppiamento
  • poliginoso

Ci sono informazioni contrastanti sul ciclo / modello dell'estro e sulla nascita inE. giocafemmine. Uno studio rileva che le femmine mostrano un modello caratterizzato da nascite sincrone e poliesteria bimodale stagionale, mentre altre fonti non trovano sincronicità tra le femmine e nessuna sincronicità stagionale. I pipistrelli della frutta dell'alba minore sono poliestro e le nascite avvengono in due picchi stagionali, il che è coerente con le femmine che entrano in estro due volte l'anno. Il numero abituale di prole all'anno è due. La gestazione è segnalata da 3 a 4 mesi; tuttavia, altri rapporti suggeriscono periodi di gestazione possibilmente lunghi fino a 200 giorni (tra 6 e 7 mesi). Lo svezzamento avviene a 3 mesi. Le femmine maturano tra i 6 mesi e 1 anno. I maschi maturano tra 1 e 2 anni.(Heideman e Utzurrum, 2003; Hutchins, et al., 2003; Nowak, 1999)

  • Caratteristiche riproduttive chiave
  • iteroparo
  • allevamento stagionale
  • allevamento tutto l'anno
  • gonochoric / gonochoristic / dioica (sessi separati)
  • sessuale
  • fecondazione
  • viviparo
  • Intervallo di riproduzione
    Gli intervalli di riproduzione non sono noti, ma le femmine possono riprodursi fino a due volte all'anno.
  • Stagione degli accoppiamenti
    L'allevamento non è sincronizzato con una stagione particolare, ma tende ad essere bimodale.
  • Numero di intervallo di prole
    1 a 2
  • Numero medio di figli
    uno
  • Periodo di gestazione della gamma
    Da 3 a 6 mesi
  • Età media allo svezzamento
    3 mesi
  • Gamma di età alla maturità sessuale o riproduttiva (femmina)
    Da 6 a 12 mesi
  • Gamma di età alla maturità sessuale o riproduttiva (maschio)
    Da 1 a 2 anni

I rapporti suggeriscono che le donne sono le uniche fornitrici di cure parentali pre-indipendenza. Dopo la nascita, i giovani altriziali afferrano un capezzolo e rimangono attaccati per 4-6 settimane mentre la femmina vola in giro. Trascorso questo tempo, i giovani possono effettuare voli autonomamente per brevi distanze. Lo svezzamento completo avviene a 3 mesi.(Nowak, 1999)

  • Investimento dei genitori
  • altricial
  • pre-fertilizzazione
    • approvvigionamento
    • proteggere
      • femmina
  • pre-schiusa / nascita
    • approvvigionamento
      • femmina
    • proteggere
      • femmina
  • pre-svezzamento / involo
    • approvvigionamento
      • femmina
    • proteggere
      • femmina
  • pre-indipendenza
    • approvvigionamento
      • femmina
    • proteggere
      • femmina

Durata della vita / longevità

Ci sono poche informazioni disponibili sulla longevità di questa specie in natura o in cattività. La durata della vita più alta in cattività degli altri Pteropodidae specie includono: pipistrelli della frutta color paglierino ( Eidolon helvum ), 21,8 anni; volpi volanti ( Pteropus ), 31,4 anni; e rousette pipistrelli della frutta ( Rousettus ), 22,9 anni.(Jones, 1982)

Comportamento

I pipistrelli della frutta dell'alba minore sono gregari, appollaiati durante il giorno negli alti soffitti delle caverne in colonie che contano da una dozzina a oltre diecimila individui. La colonia di roosting è divisa in gruppi sessualmente segregati. Colonie di Rousettus leschenaultii e E. major condividi le grotte del posatoio conE. gioca. Questa specie è notturna e spesso percorre dai 20 ai 40 km dai loro posatoi diurni agli alberi a fioritura notturna dove si nutrono. I pipistrelli della frutta dell'alba minore si nutrono di greggi. L'alimentazione avviene tra le 1900 e le 02:00. Un comportamento unico perE. giocaè la produzione di suoni di battito d'ali durante il movimento in situazioni buie. Si pensa che questa sia una forma primitiva di ecolocalizzazione che aiuta l'orientamento, o semplicemente un prodotto di un volo rallentato che può ridurre la forza con cui i pipistrelli entrano in collisione con altri oggetti in caverne buie.(Gould, 1978; Gould, 1988; Hutchins, et al., 2003; Kunz e Fenton, 2003; Macdonald, 2001; Nowak, 1999)


gamma di falene di acero roseo

  • Comportamenti chiave
  • troglofilo
  • mosche
  • notturno
  • mobile
  • sedentario
  • torpore quotidiano
  • Sociale
  • coloniale

Gamma domestica

Ci sono poche informazioni disponibili sulla gamma domestica diE. gioca. Tuttavia, questa specie percorre distanze considerevoli per nutrirsi e spesso può volare da 20 a 40 km dai loro posatoi diurni agli alberi a fioritura notturna dove si nutrono. I voli lunghi tra il posatoio e le zone di alimentazione sono comuni in Pteropodidae .(Neuweiler, 2000; Nowak, 1999)

Comunicazione e percezione

Ci sono poche informazioni disponibili sul modo in cui i pipistrelli della frutta dell'alba minore comunicano e percepiscono il loro ambiente. La presenza di lunghi peli 'osmetrichia' che disperdono il profumo sui maschi indica l'uso dell'olfatto ed è probabilmente utilizzata nella determinazione dello stato riproduttivo e nell'accoppiamento. In molte specie di pipistrelli i maschi hanno un odore molto più forte delle femmine. Pteropodidae le specie hanno occhi grandi e ben sviluppati e orecchie semplici e cospicue. La percezione del loro ambiente è principalmente visiva. Tuttavia,E. giocaè unico nella produzione di suoni che battono le ali durante il movimento in situazioni buie, che può essere una forma primitiva di ecolocalizzazione che aiuta l'orientamento. Maggior parte Pteropodidae le specie individuano il cibo con l'odore.(Kunz e Fenton, 2003; Macdonald, 2001; Nowak, 1999)

  • Canali di comunicazione
  • chimica
  • Altre modalità di comunicazione
  • segni di profumo
  • Canali di percezione
  • visivo
  • tattile
  • acustico
  • chimica

Abitudini alimentari

La dieta consiste principalmente nel nettare e nel polline delle specie di piante a fioritura notturna. Due studi affermano che il contenuto dello stomaco e della lingua conteneva esclusivamente polline. I pipistrelli della frutta dell'alba minore sono generalisti nettarivori che sono stati documentati nutrendosi di oltre 31 specie di piante. Il nettare e il polline diindaco Oroxylumè descritto come la loro fonte di cibo preferita e principale.Eonycteris spelaeaeG. indigosono indicati come un esempio di coevoluzione perché i fiori sono adattati alla morfologia della testa e al comportamento alimentare di questa specie di pipistrello.Durio zibethinus,Parkia speciosa,Musa acuminata, e Ficus vengono utilizzate anche specie. I pipistrelli della frutta dell'alba minore hanno mostrato una particolare affinità per una specifica specie diAgave. Usanofrutta duriannettare e polline, e si suggerisce che siano tra i più importanti impollinatori di questo frutto economicamente importante. È stato anche riferito che Eonycteris sono occasionali mangiatori di fiori. In cattività, gli individui sono stati nutriti con cocco (Cocos) polpa e guava (invasivo).(Allen, 1939; Gould, 1978; Heideman e Utzurrum, 2003; Hutchins, et al., 2003; Neuweiler, 2000; Nowak, 1999; Peterson, 1964; Wilson, 1997)

  • Dieta primaria
  • erbivoro
    • nettarivoro
  • Alimenti vegetali
  • frutta
  • nettare
  • polline
  • fiori

Predazione

Ci sono pochissime informazioni disponibili sui predatori di questa specie, né sugli adattamenti che utilizza per eludere la predazione. Come la maggior parte dei pipistrelli, la loro notturna, il volo e l'abitudine di appollaiarsi in luoghi inaccessibili li protegge dalla maggior parte delle predazioni. È probabile che siano vulnerabili alla predazione da parte di serpenti rampicanti e rapaci notturni, come i gufi.

Ruoli dell'ecosistema

La funzione ecologica primaria diE. giocaè l'impollinazione. Un possibile ruolo secondario è la dispersione dei semi, tuttavia, l'uso della frutta come alimento selvatico non è confermato.(Allen, 1939; Hutchins, et al., 2003; Kunz e Fenton, 2003; Neuweiler, 2000; Nowak, 1999; Wilson, 1997)

  • Impatto sull'ecosistema
  • impollina

Importanza economica per gli esseri umani: positiva

Il significato principale diE. giocaper l'uomo è l'impollinazione di specie vegetali commercialmente importanti, in particolare i frutti di durian (Duriospp.), che può aggiungere fino a $ 120 milioni (dollari USA) all'economia del sud-est asiatico ogni anno. Anche i pipistrelli dell'alba minore vengono cacciati per essere usati come cibo. Il guano di pipistrello delle Filippine viene raccolto per essere utilizzato come fertilizzante.(Gould, 1978; Hutchins, et al., 2003; Neuweiler, 2000; Nowak, 1999; Wilson, 1997)

  • Impatti positivi
  • cibo
  • produce fertilizzante
  • impollina le colture

Importanza economica per gli esseri umani: negativa

Non sono noti effetti avversi diE. giocasugli esseri umani.(Hutchins, et al., 2003)

Stato di conservazione

I pipistrelli della frutta dell'alba minore sono considerati a basso rischio / minore preoccupazione dalla IUCN. La principale minaccia aE. giocaè la perdita e il degrado dell'habitat forestale attraverso l'estrazione continua del legno e l'estrazione di calcare. Le azioni di conservazione necessarie includono il monitoraggio e la ricerca del numero, della gamma e delle tendenze della popolazione. Le sottospecieE. glandifera selvaticadell'Indonesia, delle Filippine e delle Sulawesi è stato segnalato come vulnerabile nel 1992. Le popolazioni di Giava e delle Isole della Piccola Sonda sono considerate in pericolo a causa del disturbo delle grotte, della caccia e della distruzione degli habitat. Popolazioni diE. glandifera selvaticanelle Filippine sembrano più adattabili alle alterazioni dell'habitat ma sono a rischio a causa della caccia e dei disturbi umani.(Nowak, 1999; Wilson e Reeder, 2005)


dove vivono i gatti selvatici

Contributori

Tanya Dewey (a cura di), Animal Agents.

Andrew Reinke (autore), University of Wisconsin-Stevens Point, Chris Yahnke (editore, istruttore), University of Wisconsin-Stevens Point.

Animali Popolari

Leggi di Tamiasciurus hudsonicus (scoiattolo rosso) su Animal Agents

Leggi Bombycilla garrulus (Bohemian waxwing) su Animal Agents

Leggi di Myrmecophagidae (formichieri) sugli agenti animali

Leggi di Gyps bengalensis (avvoltoio indiano dal dorso bianco) sugli agenti animali

Leggi Blatta orientalis (scarafaggio orientale) sugli agenti animali

Leggi di Cheirogaleidae (lemuri nani e lemuri di topo) su Animal Agents