Anthopleura xanthogrammicagiant anemone verde

Di Kevin Ashley

Gamma geografica

Gli anemoni verdi giganti si trovano principalmente lungo la costa occidentale dell'America settentrionale e centrale, dall'Alaska a sud fino a Panama. Tuttavia, sono stati trovati anche nella Baia di Hudson, in Canada, così come sulla costa orientale della Russia.('Discover Life', 2013; Laroche, 2005; White, et al., 2012)

  • Regioni biogeografiche
  • neartico
    • nativo
  • l'oceano Pacifico
    • nativo

Habitat

Gli anemoni verdi giganti si trovano nelle pozze di marea e nelle zone intercotidali / subtidali lungo le coste rocciose, a profondità fino a 15 m. Sono tipicamente visti attaccati al substrato (comprese le strutture artificiali come pali di cemento) in luoghi con acque fredde e alta attività delle onde. In cattività, è noto che prosperano a temperature dell'acqua comprese tra 15,0-22,2 ° C.Si trovano comunemente nei letti di mitili.('Anthopleura xanthogrammica: Giant green anemone', 2013; Brough e McBirney, 1998; Laroche, 2005; Sebens, 1982; White, et al., 2012)



  • Regioni habitat
  • temperato
  • acqua salata o marina
  • Biomi acquatici
  • bentonico
  • costiero
  • Altre caratteristiche dell'habitat
  • intertidale o litorale
  • Profondità della gamma
    Da 0 a 15 m
    Da 0,00 a 49,21 piedi

Descrizione fisica

Gli anemoni verdi giganti hanno corpi colonnari simili a tubi, sormontati da un cappuccio rotondo che porta una corona di numerosi tentacoli. Il diametro delle colonne può essere fino a 17 cm (diametro della corona del cappello tentacolare fino a 25 cm) e possono raggiungere un'altezza di 30 cm. La corona tentacolare ha almeno 6 anelli di tentacoli con una bocca al centro. I tentacoli contengono cellule pungenti chiamate cnidociti, che contengono organelli velenosi chiamati nematocisti, utilizzati per paralizzare e catturare la preda, nonché per difendersi dagli aggressori. Gli anemoni verdi giganti hanno un disco pedale basale, utilizzato per attaccare l'animale al substrato (di solito una roccia o un corallo). Una volta attaccati al substrato, in genere non si muovono; tuttavia, un anemone può usare il suo piede per spostarsi in una nuova posizione se le condizioni non sono adatte alla sopravvivenza. La colonna è di colore dal verde scuro al marrone, con tubercoli irregolari sulla superficie. Il disco e i tentacoli sono di colore verde o da blu a bianco, a seconda di quanta luce solare riceve l'anemone. Questo perché l'anemone ha alghe simbiotiche che vivono all'interno dei suoi tessuti. Quando la luce solare è abbondante, le alghe crescono, producendo un colore verde brillante. Se l'animale è in ombra, queste alghe saranno ridotte di numero o assenti.('Anthopleura xanthogrammica: Giant green anemone', 2013; Brough e McBirney, 1998; Laroche, 2005; Morris, et al., 1980)



  • Altre caratteristiche fisiche
  • ectotermico
  • eterotermico
  • simmetria radiale
  • velenoso
  • Dimorfismo sessuale
  • i sessi allo stesso modo
  • Lunghezza dell'intervallo
    30 (alto) cm
    11,81 (alto) in

Sviluppo

Un anemone verde gigante inizia la sua vita quando un uovo viene fecondato esternamente nell'acqua. Gli ovuli sono sferici, 175-225 µm di diametro, di colore viola e ricoperti di spine, mentre gli spermatozoi sono lunghi 2-3 µm e 2 µm di diametro, con code lunghe 50 µm. La scissione cellulare inizia entro 3 ore dalla fecondazione e lo sviluppo continua fino a uno stadio planula, in cui le larve nuotano o galleggiano liberamente e hanno la capacità di disperdersi per lunghe distanze, abitando potenzialmente in nuovi luoghi lontano dai loro organismi genitori. Durante questa fase, le planule mangiano zooplancton, fitoplancton e persino altre larve. Ogni planula secerne un filo di muco; le particelle di cibo aderiscono a questo filo e vengono attirate verso la bocca dove vengono ingerite. L'insediamento avviene almeno 3 settimane dopo la fecondazione. Una volta che le larve trovano posizioni adatte, si attaccano al substrato e sviluppano i loro dischi pedali, completando la metamorfosi in adulti.(Brough e McBirney, 1998; Hickman, et al., 2011; Laroche, 2005; Siebert, 1974; Smith e Potts, 1987)

  • Sviluppo - Ciclo di vita
  • metamorfosi

Riproduzione

La deposizione delle uova in questa specie sembra essere innescata dalle temperature dell'acqua più calde. In uno studio, gli animali in cattività hanno rilasciato gameti di notte. La riproduzione nell'anemone verde gigante avviene per fertilizzazione esterna. Le femmine rilasciano migliaia di uova alla volta e si è osservato che lo fanno più volte in un breve periodo. I maschi rilasciano lo sperma, che si disperde rapidamente.(Sebens, 1981; Siebert, 1974)



  • Sistema di accoppiamento
  • polygynandrous (promiscuo)

Gli anemoni verdi giganti sono onocoristici; tuttavia, non ci sono differenze evidenti nell'aspetto tra i sessi. Una volta che un anemone raggiunge la maturità sessuale, ovunque dai 5 ai 10 anni, sviluppa le gonadi. Questi anemoni si riproducono solo sessualmente.(Brough e McBirney, 1998; Francia, 2004; Sebens, 1982; Siebert, 1974; Smith e Potts, 1987)


maschio di massa dei cervi dalla coda bianca

  • Caratteristiche riproduttive chiave
  • iteroparo
  • allevamento stagionale
  • gonochoric / gonochoristic / dioica (sessi separati)
  • sessuale
  • fecondazione
    • esterno
  • deposizione delle uova di trasmissione (gruppo)
  • Intervallo di riproduzione
    Gli anemoni verdi giganti si generano una volta all'anno, sebbene possano rilasciare gameti in più ondate durante un evento di deposizione delle uova.
  • Stagione degli accoppiamenti
    Gli anemoni verdi giganti rilasciano i loro gameti durante i mesi più caldi (in genere fine estate-inizio autunno).
  • Numero di intervallo di prole
    3000 a 9000
  • Gamma di età alla maturità sessuale o riproduttiva (femmina)
    Da 5 a 10 anni
  • Gamma di età alla maturità sessuale o riproduttiva (maschio)
    Da 5 a 10 anni

Questi anemoni sono riproduttori di trasmissioni; non c'è coinvolgimento dei genitori al di là della produzione di gameti.(Brough e McBirney, 1998)

  • Investimento dei genitori
  • nessun coinvolgimento dei genitori

Durata della vita / longevità

Ci sono poche informazioni sulla durata della vita di questa specie; tuttavia, c'è traccia di un individuo tenuto in cattività per 80 anni. La loro longevità in natura è stata stimata in 150 anni.(Ricketts, et al., 1992; Sebens, 1982)



  • Durata della gamma
    Stato: prigionia
    80 (alto) anni
  • Durata della vita tipica
    Stato: selvaggio
    150 (alto) anni

Comportamento

Gli anemoni verdi giganti adulti sono sessili e si muovono molto poco. Sebbene siano solitari, si trovano comunemente in gruppi con densità fino a 14 individui per m ^ 2. Gli individui che si trovano nella stessa area manterranno spesso il contatto fisico attraverso le punte dei loro tentacoli; non sono tipicamente aggressivi l'uno verso l'altro. Quando un anemone viene rimosso da una roccia in una colonia densamente popolata, gli anemoni vicini non si spostano nel nuovo spazio vuoto. Gli individui che sono stati trapiantati da una colonia all'altra possono indurre un comportamento aggressivo, incluso il gonfiaggio del corpo e l'uso di acrorhagi (tentacoli specializzati per l'attacco) negli anemoni circostanti. Questi animali possono ritrarre i loro tentacoli durante la bassa marea per evitare che si secchino.('Anthopleura xanthogrammica: Giant green anemone', 2013; Batchelder e Gonor, 1981; Brough e McBirney, 1998; Sebens, 1984)

  • Comportamenti chiave
  • notturno
  • sessile
  • sedentario
  • solitario
  • coloniale

Gamma domestica

Gli anemoni verdi giganti tipicamente non si spostano lontano dal punto in cui si insediano dopo il loro stadio larvale; le loro aree di residenza non si estendono oltre i loro corpi.('Anthopleura xanthogrammica: Giant green anemone', 2013)

Comunicazione e percezione

Il sistema nervoso degli anemoni di mare è stato descritto come elementare. Invece di un cervello e di un sistema nervoso centrale, hanno una rete nervosa, che consente la trasmissione di un segnale in tutte le direzioni invece di seguire un unico percorso. Ciò è utile perché consente la risposta agli stimoli provenienti da tutti i lati del corpo radiale di un anemone. Gli anemoni verdi giganti hanno mostrato risposta alla radiazione elettromagnetica in studi sperimentali. L'esposizione ai raggi X o alla luce ultravioletta induce la retrazione dei tentacoli e le contrazioni muscolari, entrambe le quali riducono l'altezza. Questi anemoni rispondono anche a stimoli meccanici ed elettrici ei loro tentacoli contengono recettori che rilevano l'antopleurina, un feromone prodotto dagli anemoni feriti. Quando viene rilevata l'antopleurina, un anemone mostra una risposta di allarme ritirando il disco orale e i tentacoli. Se ferito o mangiato, l'anemone rilascia antopleurina per avvertire i suoi vicini.(Clark e Kimeldorf, 1971; Hickman, et al., 2011; Howe, 1976; Kimeldorf e Fortner, 1971)

  • Canali di comunicazione
  • chimica
  • Altre modalità di comunicazione
  • feromoni
  • Canali di percezione
  • ultravioletto
  • tattile
  • chimica
  • elettrico

Abitudini alimentari

Gli anemoni verdi giganti sono carnivori, si nutrono principalmente di ricci di mare, cozze staccate, granchi e piccoli pesci; si sistemano preferenzialmente nei letti di cozze per aumentare la disponibilità di cibo. Una volta che la preda è a portata di mano, un anemone allunga i suoi tentacoli e paralizza la sua preda usando le nematocisti sui suoi tentacoli. Quindi usa i suoi tentacoli per portare il cibo direttamente alla bocca. Gli anemoni verdi giganti hanno un intestino incompleto, il che significa che la bocca funziona per assorbire il cibo ed espellere i rifiuti. Una volta che il cibo viene ingerito, entra nella cavità gastrovascolare dove viene digerito, quindi i prodotti di scarto, compresi i gusci vuoti, risalgono e escono dalla bocca. Poiché si tratta di un anemone d'acqua fredda, ha un metabolismo relativamente lento, richiedendogli di nutrirsi solo una o due volte al mese. Questi anemoni hanno alghe fotosintetiche (Zoochlorellaesp.) e dinoflagellati (Zooxantellesp.) che vivono nelle loro viscere, da cui possono trarre nutrimento aggiuntivo.('Anthopleura xanthogrammica: Giant green anemone', 2013; Brough and McBirney, 1998; France, 2004; Hickman, et al., 2011; Morris, et al., 1980; O'Brien, 1980)


bongo (antilope)

  • Dieta primaria
  • carnivoro
    • piscivoro
    • mangia artropodi non insetti
    • molluscivori
    • mangia altri invertebrati marini
  • Alimenti per animali
  • pesce
  • molluschi
  • crostacei acquatici
  • echinodermi
  • altri invertebrati marini

Predazione

I predatori comuni di questo anemone sono i ragni di mare, che si nutrono della colonna centrale di un anemone, e le lumache di mare, che si nutrono sia della colonna centrale che dei tentacoli. Altri predatori naturali dell'anemone verde gigante includono granchi, stelle marine e nudibranchi. Quando è minacciato, un anemone può reagire pungendo l'attaccante con le sue nematocisti.(Brough e McBirney, 1998; Laroche, 2005; 'Anthopleura xanthogrammica: Giant green anemone', 2013; Brough e McBirney, 1998; Laroche, 2005)

  • Predatori conosciuti
    • Shaggy mouse nudibranch ( Aeolidia papillosa )
    • Stella in pelle ( Dermasery imbricata )
    • Goletrap colorato ( Nitidiscala colorato )
    • Goletrap colorato ( Nitidiscala colorato )
    • La trappola di Chace ( Opalia chacei )
    • Goletrap con bordo di capesante ( Opalia funiculata )
    • Ragno marino di Stearns (Pycnogonum sternsi)

Ruoli dell'ecosistema

Gli anemoni verdi giganti svolgono un ruolo in molte parti della rete alimentare marina. Si nutrono di un'ampia varietà di prede tra cui cozze, ricci di mare, piccoli pesci e granchi e vengono mangiati da un'ampia varietà di predatori tra cui lumache di mare, lumache di mare, ragni marini, stelle marine e grandi granchi. Servono anche come ospite per alghe fotosintetiche simbiotiche e dinoflagellati, beneficiando dei nutrienti che producono. Le conchiglie espulse da questi anemoni possono servire da riparo per animali come i paguri; granchi eremiti banda blu ( Samuel Pagurus ), in particolare, si trovano spesso associati a questi anemoni. Si trovano persino a camminare su giganteschi anemoni verdi, non influenzati dalle loro nematocisti. È stato suggerito che i granchi diventino così ricoperti di muco dagli anemoni da non essere riconosciuti come una minaccia o una preda. Gli anemoni verdi giganti possono anche essere ospiti di ectoparassiti.('Anthopleura xanthogrammica: Giant green anemone', 2013; Brough e McBirney, 1998; Fautin, 2013; Laroche, 2005)

Specie Mutualista
  • Zooxantellesp. (ClasseDinophyceae, PhylumDinoflagellata)
  • Zoochlorellaesp. (ClasseChlorophyceae, DivisioneChlorophyta)
Specie commensali / parassitarie
  • Doridicola confinante (Classe Maxillopoda , Phylum Arthropoda )
  • Samuel Pagurus (Classe Malacostraca , Phylum Arthropoda )

Importanza economica per gli esseri umani: positiva

Il veleno delle nematocisti degli anemoni verdi giganti si è dimostrato molto utile nello sviluppo di farmaci. Stimolanti del cuore come Anthopleurin-A e Anthopleurin-B sono stati derivati ​​da questo veleno; queste tossine rafforzano le contrazioni del cuore senza alterarne il ritmo. Sono stati estratti anche inibitori della proteasi, come AXPI-I e –II, che sono particolarmente sensibili alla tripsina, un enzima potenzialmente dannoso prodotto nel pancreas.('Anthopleura xanthogrammica: Giant green anemone', 2013; Minagawa, et al., 1997; Norton, 1981; Schlesinger, et al., 2009)

  • Impatti positivi
  • fonte di medicina o droga

Importanza economica per gli esseri umani: negativa

Non sono noti effetti negativi degli anemoni verdi giganti sugli esseri umani; mentre le loro nematocisti producono tossine, è inefficace contro gli esseri umani e altri vertebrati.('Anthopleura xanthogrammica: Giant green anemone', 2013)


femmina grosbeak dalla testa nera

Stato di conservazione

Gli anemoni verdi giganti non sono attualmente elencati come minacciati o in pericolo da nessuna agenzia di conservazione.(IUCN, 2013)

Contributori

Kevin Ashley (autore), Sierra College, Jennifer Skillen (editore), Sierra College, Jeremy Wright (editore), University of Michigan-Ann Arbor.

Animali Popolari

Leggi di Petaurista petaurista (scoiattolo volante gigante rosso) su Animal Agents

Leggi di Eptesicus fuscus (grande pipistrello marrone) sugli agenti animali

Leggi di Carcharhinus albimarginatus (squalo pinna d'argento) su Animal Agents

Leggi di Cephalophus rufilatus (cefalofo dai fianchi rossi) sugli agenti animali

Leggi di Lagenorhynchus obliquidens (delfino dal lato bianco del Pacifico) su Animal Agents

Leggi di Saguinus mystax (tamarino baffuto dal petto nero) su Animal Agents