Antaresia perthensis pitone pigmeo

Di Chelsea Blanchet

Gamma geografica

Antaresia perthensis, comunemente indicato come il pitone pigmeo o formicaio, è originario della regione di Pilbara dell'Australia nord-occidentale e occasionalmente nel Queensland nord-occidentale. Questa specie è normalmente vista al di fuori dell'Australia solo come parte del redditizio commercio di rettili. Tuttavia, al di fuori della sua gamma nativa,A. perthensissembra adattarsi facilmente a molti ambienti diversi.(Hardy, 1995; Hoser, 2000)

  • Regioni biogeografiche
  • australiano
    • nativo

Habitat

I pitoni pigmei sono abbondanti e diffusi in tutto il Pilbara. La regione di Pilbara è a sud dell'ecoregione Kimberly Tropical Savanna e comprende alcune delle zone più calde e aride dell'Australia. Sebbene questa regione sia estremamente arida e non abbia una stagione umida o secca formale, la piccola quantità di pioggia che si verifica è tipicamente concentrata nella stagione estiva. Questo habitat è composto principalmente da terreno pianeggiante con vegetazione rada, che generalmente è composta da entrambiSpinifexcespugli (piccoli cespugli erbosi che coprono piccole colline rocciose) o rachiticieucaliptoalberi.



Gli erpetologi trovano i pitoni pigmei bruciando cespugli di spinifex, dove spesso si nascondono tra i cespugli durante il giorno per sfuggire al sole cocente australiano. Questo serpente si trova più facilmente nei grandi termitai, dove trascorrono quasi tutte le ore diurne. Normalmente,A. perthensissi trova a condividere i grandi tumuli con altre specie, compresi i pitoni di Stimson ( Antaresia stimsoni ), pitoni dalla testa nera ( Aspidites melanocephalus ), serpenti marroni reali ( Pseudechis australis ), serpenti lunari (Furina ornata), nuotatori di sabbia a banda larga (Eremiascincus richardsoni), Gechi Pilbara ( Gehyra pilbara ), e depressi scinchi spinosi ( Egernia velocemente ). È stato suggerito questoA. perthensisfrequenta questi tumuli perché le temperature diurne nei tumuli possono arrivare fino a 38 C, condizioni ideali per questi pitoni ectotermici. Mentre dentro i tumuli,A. perthensise altri serpenti si avvolgono l'uno intorno all'altro in quella che sembra una grande palla. Il tempo trascorso nei tumuli viene normalmente utilizzato per riposare e convertire il calore intorno a loro in energia. Oltre ai cespugli di spinifex e ai termitai,A. perthensisoccasionalmente può essere trovato sotto le rocce.(Governo dell'Australia occidentale, 2009; Hoser, 1993; Hoser, 1995; Hoser, 1999; Hoser, 2000)



  • Regioni habitat
  • tropicale
  • terrestre
  • Biomi terrestri
  • deserto o duna

Descrizione fisica

I pitoni pigmei sono i pitoni più piccoli al mondo, misurano solo circa 60 cm di lunghezza e 200 g da adulto. Al momento della schiusa, questo minuscolo serpente è lungo solo 17 cm e 4 g. Le femmine sono leggermente più grandi dei maschi. La testa è corta ea forma di cuneo, mentre il collo e il corpo sono spessi e muscolosi. Il lato dorsale è tipicamente rosso mattone scuro e può essere decorato. Il motivo è composto da circa quattro segni neri regolari che danno l'impressione di traverse. Generalmente i modelli ei colori sono più luminosi e più vividi nei serpenti più giovani, a volte svaniscono completamente alla maturità. Sulla superficie ventrale i pitonghi pigmei sono di colore bianco crema. La scala è la seguente: 31-35 righe centrali del corpo, 205-255 scale ventrali, una singola scala anale e 30-45 subcaudali.


lucertola dalla lingua blu macchiata

Tutti i pitoni, compresiA. perthensis, spostarsi viaggiando in avanti in linea retta, nota come progressione rettilinea. Ciò si ottiene irrigidendo le loro costole, per fornire supporto, quindi sollevando una serie di squame ventrali e spostandole in avanti in modo che le estremità libere afferrino la superficie del terreno, spingendo il serpente in avanti. Questo tipo di movimento funziona sia a terra che sugli alberi.(Bartlett e Wagner, 1997; Bradshaw, 2000; Hoser, 1993; Hoser, 1995; Hoser, 2000; Mattison, 2007; Seigel, et al., 1987; 'Pythons, boas, and anacondas, whats the differance', 2010)



  • Altre caratteristiche fisiche
  • eterotermico
  • Dimorfismo sessuale
  • femmina più grande
  • Massa della gamma
    Da 180 a 210 g
    Da 6,34 a 7,40 once
  • Massa media
    200 gr
    7.05 oz
  • Lunghezza dell'intervallo
    Da 42 a 62 cm
    Da 16,54 a 24,41 pollici
  • Lunghezza media
    55 cm
    21,65 pollici

Sviluppo

Garantire quelloA. perthensisle uova sono incubate a temperature sufficienti è essenziale per il successo delle uova. Le uova di pitone sono particolarmente sensibili alla temperatura e, se incubate a temperature insufficienti, molti giovani non riescono a sviluppare o sviluppare difetti alla nascita come la cifosi spinale. Le temperature di incubazione più fredde possono anche provocare anomalie nell'oscuramento o nel colore o la presenza di un motivo spogliato. Per aiutare nel processo di schiusa,A. perthensishanno un piccolo dente d'uovo all'estremità del naso. Il dente d'uovo aiuta i serpenti da cova a sfondare i loro gusci duri e cadrà entro poche settimane dalla schiusa.(Bartlett e Wagner, 1997; Hoser, 1995; Hoser, 2000; Mattison, 2007; Seigel, et al., 1987)

Riproduzione

Come la maggior parte dei piccoli serpenti, i pitoni pigmei mostrano un tratto chiamato comportamento di accoppiamento, in cui più maschi e femmine si muovono insieme. Si ritiene che questo comportamento sia il risultato di maschi che seguono le femmine specificamente per accoppiarsi, in risposta a un rilascio di feromoni da parte della femmina. La femmina di serpente rilascia questi feromoni in risposta a un calo della temperatura circostante. I maschi strofinano i loro corpi lungo gli speroni cloacali della femmina, che vengono utilizzati per avviare la risposta riproduttiva nelle femmine. Questo aiuta ad attirare la femmina prima di iniziare la coppulazione. Gli organi riproduttivi dei serpenti maschi sono emipeni accoppiati, biforcuti, che sono immagazzinati, invertiti, nella coda del maschio. Gli emipeni sono spesso scanalati, uncinati o filettati per afferrare le pareti della cloaca della femmina.(Bartlett e Wagner, 1997; Seigel, et al., 1987)

  • Sistema di accoppiamento
  • poliandro
  • poliginoso
  • polygynandrous (promiscuo)

Questa specie è ovipara e depone le uova che sono racchiuse in un sottile guscio simile a una pergamena. Le uova impiegano circa 2 mesi per schiudersi, durante i quali la madre pitone rimarrà avvolta attorno alle sue uova per fornire protezione e calore.(Bartlett e Wagner, 1997; Hoser, 1995; Hoser, 1999; Mattison, 2007; Seigel, et al., 1987)



  • Caratteristiche riproduttive chiave
  • iteroparo
  • allevamento stagionale
  • sessuale
  • fecondazione
  • oviparo
  • Stagione degli accoppiamenti
    le uova incubano per 2 o 3 mesi
  • Numero di intervallo di prole
    Da 2 a 6
  • Periodo di gestazione della gamma
    Da 2 a 3 mesi
  • Tempo di autonomia per l'indipendenza
    Da 0 a 3 settimane
  • Tempo medio per l'indipendenza
    2 settimane
  • Gamma di età alla maturità sessuale o riproduttiva (femmina)
    2 (basso) anni
  • Gamma di età alla maturità sessuale o riproduttiva (maschio)
    2 (basso) anni

Sebbene non ci siano resoconti di investimenti dei genitori in natura, le femmine di pitoni generalmente rimangono avvolte attorno alle loro uova per proteggerle mentre si sviluppano, assicurando che le uova non si raffreddino troppo. Una volta che le uova si schiudono, i giovani sono indipendenti.(Bartlett e Wagner, 1997; 'Pitoni, boa e anaconde, qual è la differenza', 2010)

  • Investimento dei genitori
  • cura dei genitori femminili
  • pre-fertilizzazione
    • approvvigionamento
    • proteggere
      • femmina
  • pre-schiusa / nascita
    • approvvigionamento
      • femmina
    • proteggere
      • femmina

Durata della vita / longevità

I pitoni pigmei sono noti per vivere più di 25 anni. Sebbene questi serpenti non vivano a lungo in cattività, hanno comunque una durata di vita abbastanza lunga, fino a 20 anni.(Bartlett e Wagner, 1997; Government of Western Australia, 2009; Hoser, 1989; Hoser, 1995; Mattison, 2007; 'Pythons, boas, and anacondas, whats the differance', 2010)

  • Durata della gamma
    Stato: selvaggio
    25 (alto) anni
  • Durata della gamma
    Stato: prigionia
    Da 15 a 23 anni
  • Durata media della vita
    Stato: prigionia
    18 anni
  • Durata della vita tipica
    Stato: prigionia
    Dai 18 ai 25 anni
  • Durata media della vita
    Stato: prigionia
    20 anni

Comportamento

I pitoni pigmei sono in gran parte solitari, si trovano solo con altri pitoni pigmei durante la stagione degli amori. Sebbene questi serpenti si trovino spesso con altre aggregazioni di serpenti nei termitai, si tratta di aggregazioni opportunistiche e c'è poca interazione.(Seigel, et al., 1987)


come si accoppia il grande squalo bianco

  • Comportamenti chiave
  • terricolo
  • diurno
  • notturno
  • sedentario

Gamma domestica

Le dimensioni della gamma domestica non sono state riportate.

Comunicazione e percezione

I pitoni pigmei usano il profumo per seguire le loro prede. Agitano le loro lingue biforcute per raccogliere particelle sospese nell'aria, quindi passandole al vomeronasale o all'organo di Jacobson nella bocca. Questa forchetta nella lingua conferisce ai serpenti una sorta di senso dell'olfatto e del gusto contemporaneamente. Le loro lingue sono mantenute in movimento costante, campionando particelle dall'aria, dal suolo e dall'acqua, analizzando le sostanze chimiche trovate e determinando la presenza di prede o predatori nell'ambiente locale Le vipere, i pitoni e alcune specie di boa sono sensibili agli infrarossi recettori nelle scanalature profonde tra la narice e l'occhio. Anche comuni nei pitoni sono le fosse labiali che si trovano sul labbro superiore appena sotto le narici, queste strutture consentono loro di 'vedere' il calore irradiato dei mammiferi a sangue caldo. Le parti inferiori del pitone pigmeo entrano in contatto diretto con il suolo e sono molto sensibili alle vibrazioni. Ciò consente ai serpenti di percepire altri animali che si avvicinano rilevando le deboli vibrazioni nell'aria e sul terreno. La ricerca lo suggerisceA. perthensiscomunica come la maggior parte delle altre specie di serpenti, utilizzando principalmente il profumo per trovare prede e comunicare.(Bartlett e Wagner, 1997; Hoser, 1995; Seigel, et al., 1987)

  • Canali di comunicazione
  • tattile
  • chimica
  • Altre modalità di comunicazione
  • feromoni
  • vibrazioni
  • Canali di percezione
  • visivo
  • infrarossi / calore
  • tattile
  • vibrazioni
  • chimica

Abitudini alimentari

I pitoni pigmei uccidono le prede per costrizione. Sebbene la costrizione sembri comportare una compressione continua, in realtà si verifica in modo intermittente. Poiché i muscoli utilizzano grandi quantità di energia quando esercitano forza, stringendo in modo intermittente e solo quando necessario, i serpenti conservano energia. Mantenere la posizione di costrizione anche quando non si stringe consente a un serpente di contrarsi di nuovo molto rapidamente se la preda inizia a muoversi di nuovo.

I pitoni pigmei sono cacciatori notturni, cacciare di notte li aiuta a evitare le temperature estreme che si verificano durante il giorno nella regione di Pilbara. La loro dieta cambia con l'età: i giovani serpenti generalmente mangiano piccoli rettili tra cui gechi e scinchi, a maturità la loro dieta si sposta per includere piccoli mammiferi, come i pipistrelli, che cattura in modo innovativo. Il serpente si posiziona sulle sporgenze all'ingresso delle caverne e colpisce i pipistrelli mentre volano dentro e fuori dalle caverne. Anche i serpenti adulti si nutrono di anfibi. La digestione inizia quasi quando il serpente inizia il processo di deglutizione, perché la saliva e gli acidi dello stomaco, che ricoprono completamente la preda, contengono forti enzimi per abbattere il cibo. La quantità di tempo necessaria per la digestione dipende fortemente dalle dimensioni e dal tipo di pasto, alcuni pasti possono richiedere tempi estremamente lunghi, a volte più giorni per essere digeriti.(Bartlett e Wagner, 1997; Hoser, 2000; Mattison, 2007; Shine and Slip, 1990)

  • Dieta primaria
  • carnivoro
    • mangia vertebrati terrestri
    • insettivoro
  • Alimenti per animali
  • uccelli
  • mammiferi
  • anfibi
  • rettili
  • insetti
  • artropodi terrestri non insetti

Predazione

I giovani del pitone pigmeo sono ad alto rischio di predazione. Questi serpenti vengono mangiati da una varietà di uccelli, mammiferi carnivori, grandi rane, ragni e altri serpenti. Sebbene i pitoni pigmei adulti abbiano un rischio leggermente inferiore, le loro piccole dimensioni li rendono comunque facili prede. Il colore rosso scuro di questa specie li aiuta a evitare la cattura in qualche modo, poiché li aiuta a fondersi con il loro ambiente.(Bartlett e Wagner, 1997; Hoser, 1995; 'Pitoni, boa e anaconde, qual è la differenza', 2010)

  • Adattamenti anti-predatori
  • criptico
  • Predatori conosciuti
    • Psuedechis australis

Ruoli dell'ecosistema

Si sa pocoA. perthensisnella natura selvaggia. Sebbene siano mangiati da rettili, mammiferi e uccelli più grandi, non sono la preda principale di nessuna specie conosciuta.(Hoser, 1989; Hoser, 1993; Hoser, 2000; 'Pitoni, boa e anaconde, qual è la differenza', 2010)


serpente verde liscio occidentale

Specie Mutualista
  • termiti ( Isoptera )

Importanza economica per gli esseri umani: positiva

Sebbene non vi sia alcun vantaggio diretto per gli esseri umani,A. perthensismangia altri piccoli rettili, a volte pestilenti, e piccoli mammiferi. In effetti, sono generalmente serpenti docili e sono ricercati come animali domestici.(Hoser, 1989)

  • Impatti positivi
  • commercio di animali domestici

Importanza economica per gli esseri umani: negativa

Non sono noti effetti avversi diA. perthensissugli esseri umani.(Bartlett e Wagner, 1997)

Stato di conservazione

I pitoni pigmei sono comuni in tutto il loro habitat naturale. L'unica minaccia significativa perA. perthensisle popolazioni sono le automobili e il turismo, poiché spesso attraversano le strade nelle ore di punta della giornata. Inoltre, sono aumentati i tentativi di contrabbandare questa specie fuori dall'Australia, un reato punibile con multe elevate e il carcere.

Altri commenti

Pitoni (Pythonidae) sono considerati serpenti 'primitivi', con caratteristiche che li collegano ai loro antenati lucertola a quattro zampe. Queste caratteristiche includono una cintura pelvica rudimentale sotto forma di speroni cloacali e due polmoni di dimensioni uguali.(Bartlett e Wagner, 1997; Bradshaw, 2000; Hoser, 1993; Hoser, 1995; Hoser, 2000; Mattison, 2007; Seigel, et al., 1987; 'Pythons, boas, and anacondas, whats the differance', 2010)

Contributori

Chelsea Blanchet (autore), Radford University, Christine Small (editore), Radford University, Tanya Dewey (editore), University of Michigan-Ann Arbor.

Animali Popolari

Leggi di Cardiocranius paradoxus (jerboa pigmeo a cinque dita) su Animal Agents

Leggi di Gallicolumba luzonica (cuore sanguinante di Luzon) sugli agenti animali

Leggi di Anthreptes malacensis (uccello solare dalla gola marrone) su Animal Agents

Leggi di Macrotis lagotis (maggiore bilby) sugli agenti animali

Leggi Caracara cheriway (caracara crestato) su Animal Agents

Leggi di Cardinalis cardinalis (cardinale settentrionale) su Animal Agents