Anser albifronsmaggio oca dalla fronte bianca

Di Sam Schellinger

Gamma geografica

Oche dalla fronte bianca (Considera gli albifroni) risiedono nelle regioni paleartiche e neartiche del mondo. Durante l'estate, nella regione del Nearctic, le oche dalla fronte bianca si trovano nell'Alaska settentrionale e nel Canada nord-occidentale. Nella regione del Nearctic, i loro terreni di svernamento si trovano nella regione della costa del Golfo del Nord America. La seconda grande popolazione di oche dalla fronte bianca si trova nella regione paleartica del mondo. Le oche dalla fronte bianca sono note per trascorrere le loro estati in Groenlandia e i loro inverni nel Regno Unito.(Ely e Raveling, 2011; Warren, et al., 1993)

  • Regioni biogeografiche
  • neartico
    • nativo
  • paleartico
    • nativo
  • Altri termini geografici
  • olartico

Habitat

In estate, durante la stagione riproduttiva, le oche dalla fronte bianca preferiscono risiedere nelle aree ripariali e ai margini di aree acquatiche come laghi, torrenti, fiumi e paludi. Le oche dalla fronte bianca dipendono fortemente dalla copertura degli arbusti e dalla vegetazione legnosa. I nidi di solito si verificano sul terreno, entro 300 piedi dall'acqua. Le oche dalla fronte bianca migrano verso sud in inverno. Il loro habitat invernale preferito include terreni agricoli con acque stagnanti poco profonde. Se i terreni agricoli non sono disponibili, risiederanno anche nelle paludi d'acqua dolce. I terreni di migrazione e di svernamento non differiscono.(Tesky, 1993)




cuscus maculato nero

  • Regioni habitat
  • temperato
  • acqua dolce
  • Biomi terrestri
  • tundra
  • taiga
  • savana o prateria
  • Biomi acquatici
  • laghi e stagni
  • fiumi e torrenti
  • piscine temporanee
  • costiero
  • Zone umide
  • palude
  • palude
  • Altre caratteristiche dell'habitat
  • agricolo
  • ripariale

Descrizione fisica

Le oche dalla fronte bianca hanno una fascia bianca alla base del becco, da cui questa specie prende il nome. Non c'è differenziazione nel piumaggio tra maschi e femmine, sebbene i maschi siano generalmente più grandi delle femmine. Le piume sono tipicamente di un marrone chiaro sul collo, sulla schiena e sulla testa. Il loro retro è costituito da piume marrone più scuro con punte bianche. La loro pancia è bianca. I loro piedi sono arancioni e il becco ha una tinta rosata. La loro massa varia da 1,93 a 3,31 kg, con una media di 2,72 kg. Hanno una lunghezza da 64 a 84 cm e un'apertura alare da 51 a 65 cm.('Anser albifrons oca dalla fronte bianca', 2013; 'oca dalla fronte bianca', 2013; 'oca dalla fronte bianca maggiore (Anser albifrons)', 2013)



  • Altre caratteristiche fisiche
  • Endotermico
  • simmetria bilaterale
  • Dimorfismo sessuale
  • maschio più grande
  • Massa della gamma
    Da 1,93 a 3,31 kg
    Da 4,25 a 7,29 libbre
  • Massa media
    2,72 kg
    5,99 libbre
  • Lunghezza intervallo
    Da 64 a 81 cm
    Da 25,20 a 31,89 pollici
  • Lunghezza media
    71,12 cm
    28.00 pollici
  • Gamma di apertura alare
    Da 51 a 65 mm
    Da 2,01 a 2,56 pollici

Riproduzione

Le oche dalla fronte bianca sono monogame e formano legami di coppia per tutta la vita. La formazione del legame avviene in autunno e all'inizio della primavera. Le oche dalla fronte bianca sono uniche perché i giovani partecipano all'allevamento cooperativo. La prole rimane con i genitori per 1 o 2 anni. I piccoli prendono parte alla difesa del nido dai predatori.(Fox e Stroud, 1988; Tesky, 1993; Warren, et al., 1993)

  • Sistema di accoppiamento
  • monogamo
  • allevatore cooperativo

Le oche dalla fronte bianca si riproducono una volta all'anno in estate, a partire dalla fine di maggio. Le frizioni possono includere da 4 a 7 uova a stagione. L'incubazione dura in media 27 giorni. La maturità nelle oche dalla fronte bianca viene raggiunta a 3 anni di età. I giovani rimangono con i genitori per un anno intero. Si sa che i giovani rimangono con gli adulti anche durante le attività di nidificazione degli anni successivi.(Fox e Stroud, 1988; Tesky, 1993; Warren, et al., 1993)



  • Principali caratteristiche riproduttive
  • iteroparo
  • allevamento stagionale
  • gonochoric / gonochoristic / dioica (sessi separati)
  • sessuale
  • oviparo
  • Intervallo di riproduzione
    Le oche dalla fronte bianca si riproducono una volta all'anno.
  • Stagione degli accoppiamenti
    La riproduzione avviene in estate a partire dalla fine di maggio all'inizio di giugno.
  • Gamma di uova per stagione
    Da 4 a 7
  • Uova nella media per stagione
    5
  • Tempo di intervallo alla schiusa
    Da 26 a 28 giorni
  • Età media dell'involo
    45 giorni
  • Tempo di autonomia per l'indipendenza
    Da 1,5 a 2 anni
  • Età media alla maturità sessuale o riproduttiva (femmina)
    3 anni
  • Età media alla maturità sessuale o riproduttiva (maschio)
    3 anni

Le oche dalla fronte bianca adulte sono molto coinvolte nella genitorialità. Con un lungo periodo di incubazione, è richiesta la protezione del nido e la nidificazione da entrambi i sessi. Una volta schiusi, i genitori sono fortemente coinvolti nell'allevamento della prole. I giovani rimangono con i genitori per almeno un anno. Durante quell'anno, gli adulti guidano la prole negli habitat invernali e insegnano le tecniche di foraggiamento. Inoltre, viene insegnato loro come allevare la propria prole l'estate successiva aiutando i genitori nell'allevamento della frizione.(Fox e Stroud, 1988; Warren, et al., 1993)

  • Investimento dei genitori
  • altriziale
  • cure parentali maschili
  • cura dei genitori femminili
  • associazione post-indipendenza con i genitori
  • periodo prolungato di apprendimento giovanile

Durata / longevità

L'oca selvatica dalla fronte bianca più longeva aveva 20,3 anni. In cattività, l'età massima raggiunta era di 47 anni.('Anser albifrons oca dalla fronte bianca', 2013; Tesky, 1993)

  • Durata della gamma
    Stato: selvaggio
    20,3 (alto) anni
  • Durata della gamma
    Stato: cattività
    47 (alto) anni

Comportamento

Le oche dalla fronte bianca sono una specie sociale. Hanno legami familiari di lunga durata che si traducono in una cooperazione genitoriale. Le oche dalla fronte bianca rimangono in gruppi di meno di 30 dopo la riproduzione, fino alla muta. Al di fuori del periodo di riproduzione e muta, le oche dalla fronte bianca sono note per essere in grandi stormi che possono contenere fino a 30.000 individui. Durante la migrazione, è noto che le oche dalla fronte bianca volano durante le ore notturne.(Birdlife International, 2012; Tesky, 1993)



  • Comportamenti chiave
  • mosche
  • notturno
  • crepuscolo
  • mobile
  • migratorio

Gamma domestica

Al di fuori della migrazione, le oche dalla fronte bianca rimangono vicine ai loro siti di nidificazione e di instradamento. Il foraggiamento avviene entro 20 km dal loro sito di nidificazione, ma le oche dalla fronte bianca tendono a rimanere entro 4 km dai loro nidi.(Birdlife International, 2012)

Comunicazione e percezione

Le oche dalla fronte bianca comunicano principalmente visivamente e acusticamente. Acusticamente, queste oche usano una serie di clacson per comunicare e avvertire le persone. Inoltre, le oche dalla fronte bianca sono note per usare posture e sibili per comunicare i confini ai nemici.('Oca lombata maggiore (Anser albifrons)', 2013)


chiglia fatturati tucano adattamenti

  • Canali di comunicazione
  • visivo
  • acustico
  • Canali di percezione
  • visivo
  • tattile
  • acustico
  • chimica

Abitudini alimentari

Le oche dalla fronte bianca sono principalmente erbivore. Si nutrono di erbe, cereali e bacche. Durante la stagione riproduttiva, le oche dalla fronte bianca sono note per nutrirsi di molluschi e insetti acquatici. In inverno, le oche dalla fronte bianca diventano esclusivamente erbivore. Durante i primi rifiuti invernali, vengono mangiate colture come riso, soia e cereali. Alla fine dell'inverno, la loro dieta si sposta verso erbe e piante appena germogliate. I loro articoli di foraggio primari includonotrifogli bianchi,ranuncoli striscianti,denti di leone comuni,erbe di cockspur,orzo di prato,loietto,coda di volpe bulbosa,pendenteepalude arrowgrasses.(Ely e Raveling, 2011; Tesky, 1993)


cos'è un ibis scarlatto

  • Dieta primaria
  • erbivoro
    • frugivoro
    • granivoro
  • Alimenti per animali
  • insetti
  • molluschi
  • vermi acquatici o marini
  • Alimenti vegetali
  • le foglie
  • radici e tuberi
  • legno, corteccia o steli
  • semi, cereali e noci
  • frutta

Predazione

La predazione delle oche dalla fronte bianca si verifica principalmente sulle uova e sui piccoli durante la stagione riproduttiva. Uccelli come glauco gabbiani e jaegers nutrirsi di uova non protette nei nidi. Volpi artiche e volpi rosse si nutrono anche di uova e papere non protette. L'allevamento cooperativo di oche dalla fronte bianca è una significativa difesa anti-predatori, avendo degli anni che proteggono il nido è estremamente utile per prevenire la predazione della volpe.(Fox e Stroud, 1988; Tesky, 1993)

  • Adattamenti anti-predatori
  • aposematico

Ruoli dell'ecosistema

Le oche dalla fronte bianca possono svolgere un ruolo importante nel ripristino e nella gestione delle zone umide. I semi vengono costantemente ingeriti e possono essere trasportati dalla zona umida alla zona umida durante la migrazione. Durante la stagione riproduttiva, le uova e i cuccioli di un anno possono essere una fonte di cibo per molti predatori.(Tesky, 1993)

  • Impatto sull'ecosistema
  • disperde i semi

Importanza economica per gli esseri umani: positiva

Negli Stati Uniti, le oche dalla fronte bianca sono una specie di selvaggina apprezzata per i cacciatori. I cacciatori forniscono finanziamenti per preservare gli habitat delle zone umide con l'acquisto del francobollo federale. Inoltre, le oche dalla fronte bianca sono una buona fonte di cibo per gli esseri umani.(Tesky, 1993)

  • Impatti positivi
  • cibo
  • le parti del corpo sono fonte di materiale prezioso

Importanza economica per gli esseri umani: negativa

Le oche dalla fronte bianca possono facilmente diventare un animale fastidioso per l'uomo. I cereali sono uno degli alimenti principali che mangiano le oche dalla fronte bianca. I danni alle colture possono derivare dal pascolo eccessivo; si può presumere che i loro terreni di svernamento preferiti siano i terreni agricoli.(Tesky, 1993)

  • Impatti negativi
  • parassita delle colture

Stato di conservazione

Nel complesso, le popolazioni di oche dalla fronte bianca sono stabili. Negli anni '70, una popolazione in Groenlandia era minacciata. I numeri sono diminuiti in modo significativo a causa della perdita di habitat. Dopo l'approvazione della legislazione, la popolazione si è ripresa entro vent'anni e non è più motivo di preoccupazione. Negli Stati Uniti, le oche dalla fronte bianca sono protette dal Migratory Bird Act.(Birdlife International, 2012; Warren, et al., 1993)

Contributori

Sam Schellinger (autore), University of Wisconsin - Stevens Point, Christopher Yahnke (a cura di), University of Wisconsin-Stevens Point, Leila Siciliano Martina (a cura di), Animal Agents Staff.

Animali Popolari

Leggi di Hexactinellida sugli agenti animali

Leggi di Vermivora pinus (l'uccello dalle ali blu) sugli agenti animali

Leggi di Tragelaphus scriptus (bushbuck) su Animal Agents

Leggi di Oryx dammah (orice dalle corna di scimitarra) sugli agenti animali

Leggi di Berardius bairdii (la balena dal becco di Baird) sugli agenti animali

Leggi di Afrosoricida (tenrec e talpe d'oro) sugli agenti animali