Anous minutusblack annuì

Di Tanya Dewey

Gamma geografica

I nodd neri si trovano nei tropici marini e subtropicali. Hanno una distribuzione circumequatoriale, essendo presenti nelle aree tropicali e subtropicali degli oceani Pacifico, Atlantico e Indiano e nel Mar dei Caraibi. In tutta la loro gamma i noddies neri si trovano principalmente vicino alle isole di riproduzione, dove risiedono durante tutto l'anno, sebbene si verifichino alcuni movimenti di individui a lunga distanza. Sono più comuni entro circa 80 km dalle isole di riproduzione. Nelle Americhe si trovano sulle isole al largo delle coste dell'America centrale e meridionale. Nell'Oceano Atlantico e Indiano si trovano sulle isole dell'Ascensione, Sant'Elena e del Golfo di Guinea, oltre alla barriera corallina di Ashmore al largo della costa nord-occidentale dell'Australia. Nell'Oceano Pacifico si trovano principalmente nel Pacifico sud-occidentale e centrale, tra cui l'arcipelago hawaiano, l'atollo di Johnston, le isole Marcus e Wake, le isole al largo della costa delle Filippine, la Nuova Guinea e l'Australia nord-orientale, Lord Howe, Norfolk, Philip, e Isole Kermadec, Isole Marianne, Palau, Isole Caroline, Isole Marshall, Arcipelago Bismarck, Nuova Caledonia, Nauru, Isole Gilbert, Tuvalu, Figi, Tonga, Samoa, Isole Cook, Tokelau, Isole Phoenix, Isole Line, Isole Australi, Società Isole, Arcipelago Tuamotu e Isole Marchesi.(Gauger, 1999)

  • Regioni biogeografiche
  • neotropicale
    • nativo
  • australiano
    • nativo
  • isole oceaniche
    • nativo
  • Oceano Indiano
    • nativo
  • oceano Atlantico
    • nativo
  • l'oceano Pacifico
    • nativo

Habitat

I nodd neri si trovano sulle isole oceaniche tropicali e subtropicali, dagli atolli sabbiosi alle isole rocciose. I neri sono le uniche sterne marine ( Sterninae ) che costruiscono grandi nidi e una delle uniche specie di sterne nidificanti di alberi o arbusti. Nidificano e si appollaiano principalmente nella vegetazione, sebbene i nidi sulle scogliere costiere e nelle grotte siano comuni nelle isole Hawaii, nell'isola di Clipperton e nelle isole nella loro catena atlantica. Un'ampia varietà di tipi di vegetazione viene utilizzata per la nidificazione e il posatoio. I nidi sono solitamente costruiti nelle foreste dominate daCassia grandisalberi, Ironwood (Casuarina equisetifolia), mangrovie (AvicenniaeRhizophora) e arbusti costieri (naupakaDigest sericece, eliotropio dell'alberoTournefortia argentea). I noddies neri foraggiano nelle zone vicino alla costa e con acqua calda durante le stagioni riproduttive e non riproduttive. Durante i movimenti o le migrazioni a lunga distanza sorvolano grandi distese di mare aperto. Noddies marroni strettamente imparentati ( ano stupido ) si trovano spesso sulle stesse isole in habitat simili, ma nidificano principalmente sul terreno.(Gauger, 1999)



  • Regioni habitat
  • tropicale
  • terrestre
  • acqua salata o marina
  • Biomi terrestri
  • deserto o duna
  • foresta
  • macchia foresta
  • Biomi acquatici
  • costiero

Descrizione fisica

I noddies neri sono sterne di medie dimensioni con piumaggio uniformemente scuro e fuligginoso e un berretto bianco, il contrario del comune sterna modello di colore. Il cappuccio bianco si fonde gradualmente con il grigio del corpo. Misurano da 35 a 40 cm di lunghezza, da 65 a 72 cm di apertura alare e pesano da 85 a 140 grammi. Hanno piccoli segni bianchi sul bordo inferiore e superiore delle palpebre. Il becco è nero e le zampe e i piedi vanno dal bruno-rossastro all'arancio. Il rivestimento della bocca e la lingua sono giallo-arancio nelle isole Hawaii nord-occidentali e nelle popolazioni dell'Atlantico, giallo nelle isole dei Caraibi e il rivestimento della bocca è rosa e la lingua gialla in Australia. La coda è da 105 a 130 mm ed è a forma di cuneo con una tacca centrale. I maschi e le femmine sono simili, anche i giovani sono simili, ma sono di colore leggermente più pallido e il cappello bianco è nettamente differenziato dal piumaggio del corpo grigio.(Gauger, 1999)




pipistrello della frutta dal naso di tubo filippino

C'è una leggera variazione geografica nelle dimensioni, nel colore del piumaggio e nel colore dei piedi dei noddies neri. Sono riconosciute sette sottospecie:A. m. americanus(Popolazioni caraibiche),A. m. atlantico(Atlantico tropicale),A. m. diamesus(Clipperton e Isole Cocos),A. m. melanogenys(l'isola principale delle Hawaii, chiamata anche la forma della 'fase luminosa'),A. m. marcusi(Pacifico nord-occidentale, comprese le isole hawaiane nord-occidentali, chiamate anche forma della 'fase oscura'),A. m. worcesteri(Mari di Sulu e Giava) eA. m. minutus(Mare di Flores e Pacifico sud-occidentale).(Gauger, 1999)

I noddy neri sono considerati conspecifici con i loro parenti stretti, i noddy minori ( Anous tenuirostris ), di alcuni autori. In questo schema di classificazione le due specie sono conosciute come noddies con il cappuccio bianco, A. tenuirostris . Tuttavia, i noddies neri sono distinguibili dai noddies minori per dimensione, colore del piumaggio e formula della penna d'ala, così come le loro abitudini di nidificazione separate.(Gauger, 1999)



Il metabolismo basale del noddy nero è stato stimato a 54,8 kj / giorno. Il consumo medio di ossigeno è di 1,28 centimetri cubi / g / ora. La temperatura corporea media diurna degli adulti durante l'incubazione è compresa tra 39,5 e 41,9 gradi Celsius (rispettivamente all'ombra e al sole).(Gauger, 1999)

  • Altre caratteristiche fisiche
  • Endotermico
  • omeotermico
  • simmetria bilaterale
  • Dimorfismo sessuale
  • i sessi allo stesso modo
  • Massa della gamma
    Da 85 a 140 g
    Da 3,00 a 4,93 once
  • Lunghezza dell'intervallo
    35 a 40 cm
    Da 13,78 a 15,75 pollici
  • Gamma di apertura alare
    Da 65 a 72 cm
    Da 25,59 a 28,35 pollici
  • Tasso metabolico basale medio
    1,28 cm3.O2 / g / ora

Riproduzione

I nodds neri formano legami di coppia monogami che sono di lunga durata. In uno studio l'86% delle coppie accoppiate è rimasto insieme durante le stagioni degli amori. Le coppie tendono ad essere composte da uccelli di età simili. I comportamenti di corteggiamento includono il volo insieme e un'esibizione di volo in alto in cui gli uccelli salgono insieme e poi planano con un angolo ripido fino al livello del mare. I maschi attirano le femmine verso un sito di nidificazione con un'esibizione 'imbrigliata' - un movimento ritmico avanti e indietro della testa abbinato all'apertura e chiusura del becco - seguito da un'esibizione 'annuente' in cui gli uccelli annuiscono con la testa in avanti. Le coppie evitano l'antagonismo attraverso l'uso del display a forma di piede, dove improvvisamente guardano in basso come per ispezionare i loro piedi per diversi secondi, e display spalancati, dove tengono le banconote aperte e puntano verso il basso per mostrare la lingua e la bocca colorate.(Gauger, 1999)

  • Sistema di accoppiamento
  • monogamo

Le coppie di noddy neri stanno insieme tutto l'anno o si uniscono circa 2 mesi prima della deposizione delle uova. Costruiscono o rinforzano nidi grandi e disordinati sugli alberi (da meno di 1 metro a oltre 20 metri di altezza) o su sporgenze di scogliere o grotte marine. I siti di nidificazione sembrano essere selezionati principalmente per la loro vicinanza alla colonia di nidificazione e anche i siti di nidificazione non idonei vengono occupati se sono vicini ad altre coppie di nidificazione. I nidi sugli alberi possono essere costruiti principalmente sul lato sottovento dell'albero per proteggersi dal vento. I maschi raccolgono il materiale per la nidificazione e le femmine costruiscono i nidi. I nodd neri defecano nei nidi, aiutando a tenere insieme i materiali del nido e allargando le sporgenze della scogliera. I tempi di riproduzione variano a livello regionale. In alcune zone la stagione riproduttiva è breve e regolare, in altre zone l'allevamento è irregolare e in alcune zone la riproduzione può avvenire durante tutto l'anno. All'interno delle colonie, anche i tempi di riproduzione possono variare ogni anno. Sull'isola di Ascensione gli uccelli si riproducono a intervalli di 8-10 mesi, quindi il periodo della stagione riproduttiva è anticipato ogni anno. Alcune popolazioni hanno 2 frizioni all'anno, a 5 mesi di distanza. I tempi di riproduzione possono essere maggiormente influenzati dalla disponibilità di specie di prede.(Gauger, 1999)



I noddies neri depongono 1 uovo per frizione. A volte si osservano due nidi di uova, ma si pensa che siano uova rotolate o cadute da nidi adiacenti. Le uova sono grandi (da 23,7 a 25,2 g), ovali e buffy con macchie e strisce di colore bruno-rossastro. Se un uovo si guasta o viene perso, viene deposto un uovo sostitutivo. I nodds neri possono persino deporre uova sostitutive dopo la perdita di giovani quasi a tutti gli effetti. L'incubazione inizia subito dopo la deposizione delle uova e dura circa 34 giorni. Sia i maschi che le femmine incubano le uova, lasciandole solo per circa un minuto alla volta. Nella stagione fredda si siedono sull'uovo e in condizioni calde possono bagnare le loro piume ventrali per aiutare a raffreddare l'uovo. Il giovane impenna in 39-52 giorni, a seconda della disponibilità di prede. Lo sviluppo può essere prolungato da periodi di scarsa disponibilità di prede. Sebbene l'aumento di peso e lo sviluppo morfologico rallentano durante tali periodi, ciò non sembra provocare la mortalità giovanile. Questo può essere un adattamento a risorse imprevedibili. I pulcini rimangono vicino ai loro genitori per un massimo di 17 settimane dopo l'involo, anche se durante quel periodo si appollaiano con altri giovani. I nodds neri possono riprodursi già a 2 anni, anche se 3 anni sono più tipici.(Gauger, 1999)

Nelle covate ingrandite artificialmente, i genitori neri sono stati in grado di compensare con successo le esigenze nutrizionali di ulteriori giovani. Le covate ingrandite non hanno apparentemente avuto un impatto negativo sullo sviluppo o sulla sopravvivenza dei nidiacei. Tuttavia, lo stress nutrizionale associato alle covate ingrandite ha determinato un rallentamento dello sviluppo di ali e piume. Le nidiate con differenze di età dei nidiacei, tuttavia, hanno sperimentato una maggiore competizione tra nidiacei per il cibo, con nidiacei più giovani non in grado di competere così come nidiacei più anziani.(Congdon, 1990)

  • Caratteristiche riproduttive chiave
  • iteroparo
  • allevamento stagionale
  • allevamento tutto l'anno
  • gonochoric / gonochoristic / dioica (sessi separati)
  • sessuale
  • oviparo
  • Intervallo di riproduzione
    I nodds neri possono riprodursi da ogni 5 mesi a una volta all'anno. È stato stimato un massimo di 3 frizioni all'anno, sebbene 1 frizione riuscita all'anno sia tipica.
  • Stagione degli accoppiamenti
    La stagione riproduttiva nei noddies neri varia a livello regionale e può dipendere dalla massima disponibilità stagionale di prede. Alcune popolazioni si riproducono durante tutto l'anno, altre hanno un modello di riproduzione fortemente stagionale.
  • Gamma di uova per stagione
    1 (alto)
  • Uova nella media per stagione
    uno
  • Tempo medio alla schiusa
    34 giorni
  • Gamma di età dell'involo
    Da 39 a 52 giorni
  • Tempo di autonomia per l'indipendenza
    Da 116 a 171 giorni
  • Gamma di età alla maturità sessuale o riproduttiva (femmina)
    2 (basso) anni
  • Età media alla maturità sessuale o riproduttiva (femmina)
    3 anni
  • Gamma di età alla maturità sessuale o riproduttiva (maschio)
    2 (basso) anni
  • Età media alla maturità sessuale o riproduttiva (maschio)
    3 anni

Maschi e femmine incubano, nutrono e proteggono i loro piccoli. I genitori in incubazione sono riluttanti a lasciare il nido quando l'altro genitore viene a dar loro il cambio. Un genitore può spingere fisicamente l'altro fuori dal nido. Allopreening o comportamenti di alimentazione possono accompagnare un genitore in sostituzione dell'altro al nido durante l'incubazione. I pulcini si schiudono senza l'aiuto dei genitori. I giovani noddies neri sono semiprecociali; hanno piume lanuginose dello stesso schema di colore dell'adulto e rimangono nel nido fino a quando non si impennano. I piccoli vengono covati e nutriti dal rigurgito di entrambi i genitori. I pulcini vengono nutriti circa ogni 1-2 ore da giovani e circa ogni 11 ore quando sono più vicini all'involo. I giovani noddies neri mettono i loro conti nella bocca aperta dei loro genitori e poi aprono e chiudono rapidamente i loro conti per stimolare il rigurgito. La massa adulta viene raggiunta circa 3 settimane dopo la schiusa. I piccoli perdono peso nell'ultima settimana prima di impennarsi, ma di solito continuano a impennarsi a masse maggiori o uguali alla massa degli adulti. I piccoli che cadono dai nidi sono tipicamente abbandonati, sebbene alcuni cuccioli più anziani siano nutriti dai loro genitori a terra. Gli adulti non nutrono i piccoli che non sono riconosciuti come propri. Gli adulti continuano a nutrire i giovani fino a 17 settimane dopo l'involo.(Gauger, 1999)

  • Investimento dei genitori
  • precociale
  • pre-fertilizzazione
    • approvvigionamento
    • proteggere
      • femmina
  • pre-schiusa / nascita
    • approvvigionamento
      • femmina
    • proteggere
      • maschio
      • femmina
  • pre-svezzamento / involo
    • approvvigionamento
      • maschio
      • femmina
    • proteggere
      • maschio
      • femmina
  • pre-indipendenza
    • approvvigionamento
      • maschio
      • femmina
    • proteggere
      • maschio
      • femmina

Durata della vita / longevità

Il più vecchio noddy nero registrato aveva almeno 25 anni. Altri noddies neri sono stati registrati a più di 15 anni. La sopravvivenza nelle Fiji è stata in media del 75% in 9 anni. Una mortalità significativa di uova e piccoli si verifica quando i forti venti li spingono fuori dai nidi o quando esposti al freddo o al calore nel nido. I piccoli possono anche morire di fame occasionalmente quando il tempo tempestoso impedisce il foraggiamento degli adulti. Gli eventi di El Niño Southern Oscillation sono stati associati a un diffuso abbandono e morte di uova e cuccioli. Epidemie periodiche inspiegabili causano una mortalità diffusa nelle colonie. Anche adulti e giovani a volte sono intrappolati nei frutti appiccicosi degli alberi di pisonia.(Gauger, 1999)

  • Durata della gamma
    Stato: selvaggio
    25 (alto) anni
  • Durata della vita tipica
    Stato: selvaggio
    15-20 (alto) anni

Comportamento

I noddies neri sono gregari, nidificano e si appollaiano in grandi colonie. I nidi che si trovano uno accanto all'altro in un albero nidificante spesso si fondono insieme e questi uccelli tollerano la vicinanza di altre coppie. Le popolazioni tendono a essere trovate vicino alle isole di riproduzione durante la maggior parte dell'anno, sebbene alcune dispersioni o migrazioni a lunga distanza avvengano negli individui e in alcune colonie. Le popolazioni riproduttive su Heron Island (Grande barriera corallina, Australia), Christmas Island (Pacifico) e Clipperton Island (Pacifico orientale) migrano verso le isole di roosting nella stagione non riproduttiva. Le rotte e il comportamento migratorio sono poco conosciuti, poiché questi uccelli sono raramente osservati lontano dalle isole di riproduzione o appollaiati. La migrazione può essere in risposta alle risorse alimentari esaurite intorno alle isole di riproduzione con popolazioni particolarmente dense. Gli individui nelle popolazioni sedentarie dormono e si appollaiano sui loro nidi durante tutto l'anno.(Gauger, 1999)


perché il bradipo pigmeo tridattilo è in pericolo

I nodd neri in genere camminano solo quando raccolgono il materiale del nido da terra. Si trovano a terra solo quando si appollaiano o si prendono il sole. Di solito volano bassi sopra l'acqua e il volo è descritto come lento e diretto. I pennacchi neri sono manovrabili in volo. Spesso si pavoneggiano se stessi e i loro compagni.(Gauger, 1999)

  • Comportamenti chiave
  • mosche
  • diurno
  • mobile
  • migratorio
  • sedentario
  • Sociale
  • coloniale

Gamma domestica

Le dimensioni della gamma domestica non sono riportate in questa specie. I piccoli territori di nidificazione sono difesi, ma spesso i nidi sono molto ravvicinati e la vicinanza dei conspecifici è tollerata. Viene difesa solo l'immediata vicinanza del nido, spesso solo quanto l'uccello può arrivare stando seduto sul nido. I nodd neri difendono i nidi con esposizioni visive ritualizzate e colpendo gli intrusi con i loro conti. I combattimenti sono rari. Quando gli adulti non sono sul nido, i piccoli e i giovani difendono il nido dagli intrusi fino a 4 mesi dopo l'involo. Di tanto in tanto i pulcini difendono un punto di nidificazione vicino al nido.(Gauger, 1999)

Comunicazione e percezione

I nodd neri usano una varietà di vocalizzazioni e display visivi per comunicare con i conspecifici. I giovani usano una chiamata implorante per mendicare il cibo. I principali tipi di chiamata sono identificati come 'chiacchiere', 'sonagli' e 'gracidi'. I negri neri non cantano e le vocalizzazioni non variano stagionalmente. Gli stormi di foraggiamento chiamano costantemente e le chiamate sono comuni durante la nidificazione e il posatoio. Le chat vengono in genere utilizzate in volo e possono essere una chiamata di contatto. I sonagli sono chiamate di allarme. Quando viene rilevato un intruso, possono essere emessi grida. I negri neri usano anche il tintinnio delle banconote durante le visualizzazioni.(Gauger, 1999)

I negri neri utilizzano una varietà di display visivi per attirare i compagni e nelle interazioni agonistiche. I display includono 'annuire', 'spalancare', 'guardare con i piedi', 'scuotere la testa', 'imbrigliare', 'sollevare il mento' e 'appeasement'. Molti di questi display visivi sono usati sia nelle interazioni agonistiche, come quando sono diretti aggressivamente a un intruso, sia nelle interazioni di accoppiamento. Ad esempio, annuire si verifica quando un intruso si avvicina e anche quando si avvicina un compagno. Nel primo contesto viene utilizzato per scacciare l'intruso, nel secondo contesto viene utilizzato per salutare un compagno. Il bridling - che comporta movimenti in avanti e indietro della testa, accompagnati dall'apertura e chiusura del conto - annuncia la proprietà del territorio sia ai compagni che agli intrusi. Le manifestazioni di pacificazione sono di solito da parte di giovani, che puntano i conti verso il basso per evitare un'interazione aggressiva. Questo è simile all'aspetto dei piedi, che viene utilizzato anche per evitare l'aggressività.(Gauger, 1999)

  • Canali di comunicazione
  • visivo
  • acustico
  • Canali di percezione
  • visivo
  • tattile
  • acustico
  • chimica

Abitudini alimentari

I nodd neri mangiano un'ampia varietà di prede e sono predatori opportunisti. La loro dieta è composta principalmente da piccoli pesci, calamari e crostacei. La composizione della dieta varia notevolmente in base alla regione e all'abbondanza stagionale di prede. Le prede sono in genere piccole, con una lunghezza media di 34 mm, mentre le prede dei pesci hanno una lunghezza media di 19-64 mm. L'analisi del cibo rigurgitato per i giovani suggerisce che i pesci sono la preda dominante. I nodd neri catturano la preda dalla superficie dell'oceano nelle aree costiere, comprese le lagune, le baie e gli stagni costieri salmastri. La maggior parte degli individui viene osservata mentre si procura cibo entro 10 km dalle isole riproduttive o appollaiate. A differenza della maggior partesterne, i pennuti neri non si tuffano per la loro preda. Invece sfiorano o si immergono in superficie o talvolta atterrano brevemente sull'acqua per afferrare la preda. Mangiano la preda immediatamente e non portano la preda nel conto, il che è coerente con la loro abitudine di rigurgitare il cibo per i giovani. I noddies neri in genere foraggiano in grandi stormi di specie miste su banchi di pesci predatori in cerca di cibo, come i tonni ( Scombridae ) o jack ( Caranx ). Nelle isole hawaiane i noddies neri si nutrono di banchi di tonnetto striato ( Katsuwonus pelamis ) 75% delle volte e mirare allo stesso pesce preda e alle stesse dimensioni del pesce. In genere lasciano le colonie al mattino e ritornano la sera, sebbene sia stato suggerito anche il foraggiamento notturno.(Gauger, 1999)

  • Dieta primaria
  • carnivoro
    • piscivoro
  • Alimenti per animali
  • pesce
  • molluschi
  • crostacei acquatici

Predazione

I predatori di noddies neri variano a livello regionale a causa della loro vasta gamma circumequatoriale. La maggior parte dei predatori sono uccelli, poiché le isole di nidificazione e di appollaiarsi in genere mancano di predatori nativi di mammiferi. Tuttavia, i predatori introdotti rappresentano una seria minaccia in molte aree. I predatori di mammiferi introdotti includono gatti selvatici ( Gatto ), ratti ( Rattus ) e cani domestici ( Canis lupus familiaris ). Questi predatori sono stati implicati nelle estinzioni locali di colonie in tutto il mondo. Altri predatori introdotti sono mynas comuni ( Sturnidae triste , Hawaii) e formiche ( Pheidole megacephala , Tern Island). I predatori nativi registrati sono: grandi fregate ( Fregata minore ), Fringuelli di Laysan ( Telespyza cantans ), chiurli con le cosce di setole ( Numenius tahitiensis ), Pacific golden-plovers ( Pluvialis fulva ), Storni della Micronesia ( Aplonis opaca ), Aironi bianchi della scogliera del Pacifico ( Egretta sacra ), gabbiani d'argento ( Larus novaehollandiae ), aquile di mare dal petto bianco ( Haliaeetus leucogaster ) e fregate dell'Ascensione ( Fregata aquila ). Gli esseri umani sono stati anche conosciuti per predare i nodds neri.(Gauger, 1999)

Gli adulti neri che annuiscono non lasciano prontamente i loro nidi quando minacciati. La maggior parte dei predatori predano nidi incustoditi e mangiano uova e piccoli cuccioli. I nodd neri cercheranno e attaccheranno i predatori aviari per scacciarli. Pacific reef garzette ( Egretta sacra ) e aquile di mare dal petto bianco ( Haliaeetus leucogaster ) prendere gli adulti. Le formiche nelle isole hawaiane nordoccidentali attaccano i nidiacei e si nutrono del margine anteriore della loro fettuccia del piede, che non causa la morte ma può influire negativamente sulla capacità di decollare dall'acqua più tardi nella vita.(Gauger, 1999)

  • Predatori conosciuti
    • grandi fregate ( Fregata minore )
    • Fregate dell'Ascensione ( Fregata aquila )
    • Fringuelli di Laysan ( Telespyza cantans )
    • chiurli con le cosce di setole ( Numenius tahitiensis )
    • Pacific golden-plovers ( Pluvialis fulva )
    • Storni micronesiani ( Aplonis opaca )
    • garzette di barriera corallina ( Egretta sacra )
    • gabbiani d'argento ( Larus novaehollandiae )
    • aquile di mare dal petto bianco ( Haliaeetus leucogaster )
    • gatti selvatici ( Gatto )
    • ratti ( Rattus )
    • cani domestici ( Canis lupus familiaris )
    • mynas comune ( Sturnidae triste )
    • formiche ( Pheidole megacephala )
    • umani ( Homo sapiens )

Ruoli dell'ecosistema

I noddies neri sono parassitati dai pidocchi masticatori ( Quadraceps hopkinsi ). I nodd neri sono spesso visti 'prendere il sole' da soli: tenendo le ali aperte alla luce solare diretta. È stato dimostrato che questo comportamento uccide i pidocchi masticatori e aiuta a controllare i carichi di parassiti. I pidocchi della piuma sui noddies neri includono Actornithophilus ceruleus ,Registro Actornithophilus, Austromenopon specie, e Saemundssonia specie. Altri ectoparassiti includono acari delle piume (Larinyssus orbicularis), chiggers (Guntheria domrowieNeoschoengastia ewingi), mosche hippoboscid (OrnithociaeAlfersia aenescens) e zecche. Zecche Argasid ( Carios capensis ) si trovano nei nidi (in media 159 per nido). Queste zecche che trasportano arbovirus che causano l'encefalite. Anticorpi contro gli arbovirus sono stati rilevati nelle popolazioni di noddy neri così come gli anticorpi contro l'influenza umana e la malattia di Newcastle. Epidemie periodiche inspiegabili sembrano causare alti livelli di mortalità in alcune popolazioni. Parassiti nematodi (Contracaecum magnipapillatum) e due specie di trematodi renali (Renicola foliataeRenicola caudescens) sono endoparassiti noti.(Moyer e Wagenbach, 1995)

Le colonie di nidificazione del noddy nero provocano aggiunte significative di sostanze nutritive ai terreni in cui nidificano. Si stima che i noddies neri che nidificano sull'isola di Heron, nella Grande Barriera Corallina, aggiungano 45 tonnellate all'anno di guano al suolo. Questo trasferisce efficacemente circa 1,4 tonnellate all'anno di fosforo dalle acque oceaniche circostanti all'ecosistema terrestre, influenzando le comunità di vegetazione sulle isole di nidificazione. I depositi di guano aggiungono anche quantità significative di azoto, potassio e magnesio al suolo.(Allaway e Ashford, 1984)

Specie commensali / parassitarie
  • pidocchi da masticare ( Quadraceps hopkinsi )
  • pidocchi ( Actornithophilus ceruleus )
  • pidocchi (Registro Actornithophilus)
  • pidocchi ( Austromenopon specie)
  • pidocchi ( Saemundssonia specie)
  • acari delle piume (Larinyssus orbicularis)
  • chiggers (Guntheria domrowi)
  • chiggers (Neoschoengastia ewingi)
  • mosche hippoboscid (Ornithocia)
  • mosche hippoboscis (Alfersia aenescens)
  • zecche argasidi ( Carios capensis )
  • parassiti nematodi (Contracaecum magnipapillatum)
  • trematodi renali (Renicola foliata)
  • trematodi renali (Renicola caudescens)

Importanza economica per gli esseri umani: positiva

Le colonie nere di noddy producono enormi depositi di guano sulle isole di riproduzione e riproduzione, influenzando gli ecosistemi terrestri e marini locali e provocando grandi depositi di fertilizzante e fosforo raccoglibili.(Gauger, 1999)

  • Impatti positivi
  • produce fertilizzante

Importanza economica per gli esseri umani: negativa

Non ci sono effetti negativi dei noddies neri sugli esseri umani.

Stato di conservazione

I nodd neri sono considerati una specie di minore preoccupazione dalla IUCN. Le popolazioni nidificanti sono apparentemente per lo più stabili e le stime della popolazione vanno da 1 a 1,5 milioni. Gli esseri umani ei predatori introdotti di mammiferi hanno portato all'estinzione di alcune popolazioni. Il degrado umano degli habitat è una seria minaccia per le colonie nidificanti e appollaiate, poiché gli alberi nidificanti vengono eliminati. Conigli introdotti ( Oryctolagus cuniculus ), capre ( capra ) e cocciniglie ( Parasaissetia nigra ) hanno una vegetazione autoctona gravemente degradata su molte isole tropicali. I nodds neri sembrano tollerare bene la presenza umana, se gli habitat di nidificazione, appollaiarsi e foraggiamento non sono degradati. Gli adulti sono riluttanti a lasciare i nidi quando vengono avvicinati e possono essere facilmente presi in mano durante l'incubazione o la cova.(Gauger, 1999)

Molte isole di nidificazione nere sono protette e la caccia umana è illegale nella maggior parte delle aree. Ma le leggi e la loro applicazione variano considerevolmente in tutta la gamma dei neri.(Gauger, 1999)

Altri commenti

Il nome generico Anous viene dal greco per 'incosciente', riflettendo il fatto che i nodd sembrano indifferenti agli umani. L'origine del nome 'noddy' non è chiara. Può riferirsi a movimenti associati al rigurgito di cibo per i loro piccoli o può riferirsi al termine di un marinaio comune per 'sempliciotto' - 'annuì'. I nodds neri sono generalmente facili da catturare a mano nel nido, quindi i marinai potrebbero averli riferiti con questo termine.(Gauger, 1999)


cosa mangia un pecari

Altri nomi comuni per i noddies neri sono: noddy con cappuccio bianco, noddy hawaiano, sterna hawaiana, noio (hawaiano), eki'eki (hawaiano), golondrina-boba negra (spagnolo), tiñosa negra (spagnolo), tiñosa chocora (spagnolo) , noddi noir (francese).(Gauger, 1999)

Contributori

Tanya Dewey (autore), Animal Agents.

Animali Popolari

Leggi di Raphicerus campestris (steenbok) sugli agenti animali

Leggi di Cygnus cygnus (whooper swan) su Animal Agents

Leggi di Zenaida auriculata (colomba dalle orecchie) sugli agenti animali

Leggi di Nandiniidae (civetta delle palme africane) su Animal Agents

Leggi di Tamandua tetradactyla (tamandua meridionale) sugli agenti animali

Leggi di Allactodipus bobrinskii (il jerboa di Bobrinski) su Animal Agents