Anhimidaescreamers

Di Laura Howard

Anhimidae comprende due generi (Anhima, Chauna) e tre specie.

Gli animidi sono neotropicali, con una distribuzione sudamericana.



Gli urlatori abitano le zone umide tropicali o subtropicali (paludi, paludi, lagune, laghi), savane e prati aperti o pianure alluvionali di foreste tropicali umide.



Le uova vengono incubate per 42-47 giorni. I pulcini sono precoci (nidifughi) e ricoperti di peluria grigio-gialla alla nascita. L'involo avviene a circa otto-dieci settimane e l'indipendenza a circa 12-14 settimane. La muta è graduale.

Gli Screamer sono uccelli di grandi dimensioni (76-95 cm; 3000-44000 g; apertura alare 170 cm), con un aspetto generale piuttosto simile ad un'oca con una piccola testa simile a un pollo. Le femmine possono essere leggermente più piccole dei maschi. Il piumaggio è per lo più grigio o nero-verdastro, con un po 'di bianco sulla testa, sul collo o sulla parte anteriore. I giovani hanno piumaggio più opaco e speroni più corti rispetto agli adulti. Le piume ornamentali includono ciuffi sulla nuca e sottile 'corno' sulla fronte. Le piume sono continue (mancano tratti di piume), il colore dell'iride varia dal giallo all'arancio. Il becco corto è uncinato, con lamelle ridotte all'interno della mascella superiore e palato desmognato. Le gambe sono spesse e le tre dita anteriori sono lunghe e sono collegate da una fettuccia poco profonda alla base. L'alluce (punta posteriore) è lungo, ma non elevato. Le costole mancano di processi uncinati. Uno strato dermico pneumatico è presente sotto la pelle. Gli urlatori hanno due speroni affilati, lunghi e ricurvi sulle ali larghe.



Gli animidi sono erbivori e si nutrono principalmente di foglie, steli, fiori e radici della vegetazione acquatica. Gli adulti possono anche foraggiare semi, foglie e steli di altre piante, insetti e artropodi.

Gli anhimidi sono considerati stagionalmente monogami. I siti di nidificazione e i compagni possono essere mantenuti per anni successivi o forse per tutta la vita. La formazione del legame di coppia implica duetti vocali e pavoneggiarsi reciproci. Entrambi i sessi costruiscono il nido e difendono i territori dei siti di nidificazione. La copulazione avviene a terra, con il maschio che afferra la nuca della femmina con il becco.

Gli urlatori sono nidificanti solitari. I picchi riproduttivi si verificano da ottobre a dicembre, ma alcune popolazioni possono riprodursi tutto l'anno. I nidi si trovano sopra o vicino all'acqua e sono costruiti con materiale vegetale come erbacce, canne e bastoncini. L'intervallo di deposizione delle uova è di circa due giorni e la dimensione della covata varia da due a sette uova. Le uova sono bianche con macchie chiare.



Il maschio e la femmina si alternano nell'incubazione per un periodo di 42-45 giorni. Le uova sono ricoperte di materiale quando i genitori sono entrambi assenti dal nido. I genitori sembrano covare pulcini appena nati solo per pochi giorni. Gli adulti possono nutrire o indicare alimenti per i pulcini. L'involo avviene tra le otto e le dieci settimane e la cura dei genitori termina a circa 12-14 settimane.

Gli animidi sono sedentari, con dispersione post-riproduttiva di giovani e non riproduttori. Gli urlatori hanno ali lunghe e larghe e si librano bene. I due lunghi speroni alari possono essere utilizzati nelle controversie intraspecifiche territoriali o di accoppiamento. Le dita lunghe possono aiutare gli urlatori a camminare sulla vegetazione acquatica emergente e sommersa. Gli animidi sono raramente visti nuotare, ma quando lo fanno cavalcano in alto sull'acqua e non si tuffano.


è il ragno phidippus audax velenoso

Gli animidi possono raggrupparsi insieme al di fuori della stagione riproduttiva.

Gli urlatori sono noti per le loro vocalizzazioni estremamente forti che sono udibili a una distanza di tre chilometri. I sessi hanno vocalizzazioni simili, sebbene i maschi possano avere un tono leggermente più basso. I richiami vanno da una dura tromba in due parti alla batteria gutturale.

I branchi di roosting sono estremamente rumorosi al crepuscolo e i duetti di accoppiamento sono rumorosi e durano a lungo durante la stagione riproduttiva.

Le piume di Screamer sono state raccolte per il valore conservante medicinale percepito.

Gli urlatori emettono forti vocalizzi al primo segno di pericolo e spesso sventano i cacciatori intenti a inseguire le prede della foresta.

Una specie, il Northern Screamer (Chauna chavaria) è elencata come 'a basso rischio' nella Lista rossa IUCN delle specie minacciate. Le principali minacce includono il degrado dell'habitat dovuto alla deforestazione, all'agricoltura, alla conversione delle zone umide e all'uso di prodotti agrochimici.

Storicamente, varie gerarchie hanno suggerito che Anhimidae (Palamedea o Anhimea) condivide putative relazioni evolutive con anatidi (anatre, oche cigni), fenicotteri (fenicotteri), rallidi (rotaie), ciconiidi (cicogne, aironi), cracidi (curassows, guans, chachalacas) ) e casuariidi (casuari, emù, elefanti). Le attuali analisi molecolari, etologiche e morfologiche ipotizzano che gli animidi siano fratelli degli anatidi (anatre, oche, cigni), e questi due gruppi presi insieme formano Anseriformes. Si ipotizza che gli animidi siano il taxon più basale all'interno di Anseriformes, e forse strettamente imparentato con Magpie Goose (Anseranas semipalmata).

I resti fossili di Anhimid dall'Argentina sono datati al Pleistocene. I fossili eocenici del Nord America possono rappresentare un antenato animide. Diversi fossili del Paleocene sono considerati antenati anseriformi: Presbyornis pervetus dello Utah e della Mongolia; Telmabates antiquus dall'Argentina; P. isoni di Marlyand.

Campbell, B. e E. Lack, redattori. 1985. A Dictionary of Birds. Buteo Books, Vermillion, SD.

del Hoyo, J., Elliott, A. & Sargatal, J. (eds.) 1992. Handbood of the Birds of the World. Vol. 1. Lynx Edicions, Barcellona.

Ericson Per G P. 1997. Relazioni sistematiche della famiglia dei paleogene Presbyornithidae (Aves: Anseriformes). Giornale zoologico della Linnean Society. 121 (4). 429-483.

Feduccia, A. 1999. The Origin and Evolution of Birds, 2a edizione. Yale University Press New Haven.

Livezey Bradley C. 1997. Un'analisi filogenetica degli Anseriformi basali, i Presbyornis fossili e le relazioni interordinali degli uccelli acquatici. Giornale zoologico della Linnean Society. 121 (4). 361-428.

Sibley, C. G. e J. E. Ahlquist. 1990. Filogenesi e classificazione degli uccelli, uno studio sull'evoluzione molecolare. Yale Univ. Stampa.

Contributori

Laura Howard (autore), Animal Agents.

Animali Popolari

Leggi di Dasyuridae (dasyurids) sugli agenti animali

Leggi di Aviceda madagascariensis (falco-cuculo del Madagascar) su Animal Agents

Leggi di Etheostoma blennioides (Greenside darter) sugli agenti animali

Leggi di Sepia latimanus sugli agenti animali

Leggi di Phalaropus lobatus (falaropo settentrionale) sugli agenti animali