Ameiurus melas Pesce gatto nero (anche: Bullhead; Catfish; Hornedpout; Scazzone giallo)

Di Chris Rose

Gamma geografica

La gamma nativa diAmeiurus mentesi estende a ovest dalla catena montuosa degli Appalachi fino all'Arizona, da nord al Canada meridionale e fino a nord e est fino a New York. Può essere trovato fino all'estremo sud del Messico settentrionale e la distribuzione esclude tutto tranne il panhandle della Florida. Le popolazioni introdotte si verificano in alcune parti della California e del Nevada. Inoltre è stato introdotto in alcune parti dell'Inghilterra.(Etnier e Starnes, 1993)

  • Regioni biogeografiche
  • neartico
    • introdotto
    • nativo
  • paleartico
    • introdotto

Habitat

Gli scazzoni neri occupano la maggior parte degli habitat di acqua dolce, dai piccoli stagni agricoli ai grandi laghi. Possono abitare molte acque altrimenti inadatte ad altri pesci. Possono tollerare acque scarsamente ossigenate, inquinate, torbide e ad alta temperatura. Poiché sono relativamente piccoli, gli scazzoni neri occupano anche molti piccoli torrenti e fiumi. Preferiscono i fondali molli (nei torrenti e nei fiumi) ed evitano le acque a flusso libero dove l'acqua si muove rapidamente. Si nutrono in acque profonde da uno a tre metri.('A Boundary Waters Compendium', 2004; Etnier e Starnes, 1993)



  • Regioni habitat
  • temperato
  • acqua dolce
  • Biomi acquatici
  • bentonico
  • laghi e stagni
  • fiumi e torrenti
  • Profondità della gamma
    Da 1 a 5 m
    Da 3,28 a 16,40 piedi

Descrizione fisica

Gli scazzoni neri si distinguono per la loro testa robusta e voluminosa. Hanno una testa molto ampia con barbigli pigmentati. Il colore varia dal marrone scuro al nero dorsalmente, dal giallo al bianco ventralmente. Il colore varia notevolmente a seconda della posizione e delle caratteristiche dell'acqua. Hanno lunghi barbigli, che sono completamente pigmentati, e baffi delle narici che ricordano 'corna'. Le loro pinne hanno pigmentazione nera, la pinna caudale è arrotondata e occasionalmente ha una striscia verticale pallida alla base. I raggi delle pinne anali vanno da 19 a 25, i raggi della pinna caudale da 15 a 18. I gill rakers vanno da 16 a 18. Specie simili includono gli scazzoni gialli ( Ameiurus natalis ) e scazzoni marroni ( Ameiurus platycephalus ). Gli scazzoni neri sono le uniche specie di scazzoni ( Ameiurus ) con barbigli completamente pigmentati. Gli scazzoni gialli non hanno pigmentazione e gli scazzoni marroni hanno pigmenti chiari alle estremità dei barbigli. Gli scazzoni neri si ibridano naturalmente con gli scazzoni marroni.('A Boundary Waters Compendium', 2004; Etnier e Starnes, 1993)



  • Altre caratteristiche fisiche
  • ectotermico
  • eterotermico
  • simmetria bilaterale
  • velenoso
  • Dimorfismo sessuale
  • i sessi allo stesso modo
  • Massa della gamma
    Da 0,70 a 3,63 kg
    Da 1,54 a 8,00 libbre
  • Massa media
    1,43 kg
    3,15 libbre
  • Lunghezza intervallo
    Da 100 a 350 mm
    Da 3,94 a 13,78 pollici
  • Lunghezza media
    210 mm
    8.27 pollice

Sviluppo

Dopo la deposizione delle uova, le uova si schiudono in 4-10 giorni. Gli avannotti di nuoto libero rimangono vicini al maschio adulto per circa due settimane. Durante questo periodo i giovani raggiungono circa 25 mm di lunghezza totale. La crescita media è di 170 mm nel primo anno, 240 mm nel secondo anno, 290 mm nel terzo anno, 320 mm nel quarto anno, con un picco di circa 350 mm di lunghezza totale entro il quinto anno. La maturità sessuale viene raggiunta intorno ai 160 mm. La densità della popolazione influisce notevolmente sugli scazzoni neri e le dimensioni possono variare notevolmente a causa di ciò.('A Boundary Waters Compendium', 2004; Etnier e Starnes, 1993)

Riproduzione

Dopo che una femmina ha costruito un nido, inietta un maschio spingendo l'addome del maschio con il muso. Dopo la riproduzione, la coppia giaceva fianco a fianco, con il maschio che arricciava la pinna caudale intorno alla bocca delle femmine. Dopo diversi accoppiamenti, la deposizione delle uova può essere notata da un tremito nella femmina. La femmina custodisce il nido per il primo giorno, poi il maschio si prende il sopravvento per il resto della protezione di uova e avannotti.(Etnier e Starnes, 1993)



  • Sistema di accoppiamento
  • monogamo

La deposizione delle uova avviene tra maggio e luglio. La femmina apre a ventaglio un nido a forma di piattino in un substrato morbido, quindi rimuove gli elementi più grandi con il muso. Il maschio è vicino durante la costruzione del nido. I nidi sono tipicamente in 2-4 piedi d'acqua e variano in diametro e profondità a seconda del substrato. In poche occasioni il nido giaceva sotto un tronco o altre forme di struttura. Le femmine producono tra 2.000 e 3.800 uova. La deposizione delle uova si verifica cinque volte in un periodo di un'ora. Il maschio veglia sul nido dopo il primo giorno per un massimo di dieci giorni. Quando le uova si schiudono, rimangono vicine al maschio per un massimo di due settimane.(Etnier e Starnes, 1993)

  • Principali caratteristiche riproduttive
  • iteroparo
  • allevamento stagionale
  • gonochoric / gonochoristic / dioica (sessi separati)
  • sessuale
  • fecondazione
    • esterno
  • oviparo
  • Intervallo di riproduzione
    Gli scazzoni neri si riproducono una volta all'anno.
  • Stagione degli accoppiamenti
    Gli scazzoni neri si riproducono da maggio a luglio.
  • Numero di intervallo di prole
    Da 2.000 a 3.800
  • Numero medio di discendenti
    3150
    Un'età
  • Tempo di intervallo alla schiusa
    Da 5 a 10 giorni
  • Tempo di autonomia per l'indipendenza
    Da 12 a 17 giorni
  • Tempo medio per l'indipendenza
    14 giorni
  • Gamma di età alla maturità sessuale o riproduttiva (femmina)
    Da 1 a 3 anni
  • Gamma di età alla maturità sessuale o riproduttiva (maschio)
    Da 1 a 3 anni

Prima della riproduzione, le femmine costruiscono un nido usando pinne pelviche e anali. Dopo la riproduzione, la femmina custodisce il nido per il primo giorno. Dopo il primo giorno i maschi prendono il controllo e proteggono il nido per un massimo di 10 giorni fino a quando le uova si schiudono. Per le due settimane successive i giovani rimangono vicini al maschio.(Etnier e Starnes, 1993)

  • Investimento dei genitori
  • pre-fertilizzazione
    • approvvigionamento
    • proteggere
      • maschio
      • femmina
  • pre-schiusa / nascita
    • approvvigionamento
      • maschio
      • femmina
    • proteggere
      • maschio
      • femmina
  • pre-indipendenza
    • approvvigionamento
      • maschio
    • proteggere
      • maschio

Durata / longevità

Gli scazzoni neri hanno una durata media di cinque anni in natura e una durata di vita leggermente superiore in cattività. I più antichi ritrovati risalgono a circa dieci anni fa. Si conservano facilmente negli acquari e si adattano bene. Se lo spazio e le condizioni di vita adeguati sono soddisfatti, molti trovano che questi pesci prosperano bene in cattività.('A Boundary Waters Compendium', 2004)



  • Durata della gamma
    Stato: selvaggio
    Da 3 a 10 anni
  • Durata media della vita
    Stato: selvaggio
    5 anni
  • Durata della gamma
    Stato: cattività
    Da 4 a 10 anni
  • Durata media della vita
    Stato: cattività
    5 anni
  • Durata della vita tipica
    Stato: selvaggio
    Da 4 a 10 anni
  • Durata media della vita
    Stato: selvaggio
    5 anni
  • Durata della vita tipica
    Stato: cattività
    Da 5 a 10 anni
  • Durata media della vita
    Stato: cattività
    5 anni

Comportamento

Gli adulti sono molto inattivi durante le ore diurne, si nutrono quasi esclusivamente dopo il tramonto e raramente vengono visti o catturati nei fiumi e nei torrenti fino al tramonto. Gli scazzoni neri tendono a cercare cibo dopo il tramonto insieme ad altri quattro. Non sono stati osservati sistemi sociali.('A Boundary Waters Compendium', 2004)

  • Comportamenti chiave
  • natatorio
  • notturno
  • crepuscolo
  • mobile
  • estivazione

Gamma domestica

Poco si sa sulla dimensione dell'home range in scazzoni neri. Tendono a utilizzare le piscine nei fiumi e ad occupare aree in cui è disponibile il cibo.('A Boundary Waters Compendium', 2004)

Comunicazione e percezione

Gli scazzoni neri hanno papille gustative in bocca che aiutano a differenziare le prede. I barbigli vengono utilizzati per raccogliere i segnali chimici e idrodinamici lasciati dalle prede. Come in molti pesci gatto, la vescica natatoria viene utilizzata per captare le vibrazioni, oltre che per comunicare.('A Boundary Waters Compendium', 2004)

  • Canali di comunicazione
  • visivo
  • tattile
  • acustico
  • chimica
  • Canali di percezione
  • visivo
  • tattile
  • acustico
  • chimica

Abitudini alimentari

I giovani scazzoni neri di solito prosperano ostracodi , anfipodi ,copepodi, e gli insetti e le loro larve. I giovani si nutrono principalmente secondo i modelli scolastici durante il mezzogiorno. Gli adulti tendono ad essere notturni e si nutrono di un'ampia varietà di invertebrati. Le larve di moscerino e altri giovani insetti sono la dieta principale per gli scazzoni adulti. È noto che gli scazzoni neri mangiano anche piccoli pesci e uova di pesce.(Etnier e Starnes, 1993)


lemure marrone dalla fronte rossa

  • Dieta primaria
  • carnivoro
    • insettivoro
    • mangia artropodi non insetti
  • Alimenti per animali
  • pesce
  • uova
  • Carrion
  • insetti
  • vermi terrestri
  • crostacei acquatici
  • Alimenti vegetali
  • macroalghe
  • Altri alimenti
  • detriti

Predazione

I giovani scazzoni neri possono cadere preda del persico trota ( Micropterus salmoides ) e altro basso , così come il walleye ( Sander vitreus ). Sono protetti da qualche predazione dalle loro spine pettorali velenose, che possono infliggere una puntura dolorosa.(Etnier e Starnes, 1993)

Ruoli dell'ecosistema

Gli scazzoni neri aumentano i livelli di torbidità negli stagni agricoli. Per questo motivo possono influenzare negativamente altre specie che abitano anche lo stagno. Gli scazzoni neri possono sopravvivere in acque fangose ​​o torbide dove molte specie non prosperano. Gli scazzoni neri sono importanti predatori intermedi negli ecosistemi in cui vivono.

Importanza economica per gli esseri umani: positiva

Sebbene gli scazzoni neri siano relativamente piccoli, sono diventati un pesce popolare tra i pescatori. Sono noti per il loro buon gusto e la quantità di lotta quando si considerano le proporzioni delle dimensioni del corpo. Molti scazzoni neri sono tenuti in cattività perché si adattano bene e hanno una lunga durata.('A Boundary Waters Compendium', 2004; Etnier e Starnes, 1993)

  • Impatti positivi
  • commercio di animali domestici
  • cibo

Importanza economica per gli esseri umani: negativa

Gli scazzoni neri non sono considerati un problema per la maggior parte degli umani. In alcuni casi in cui la sovrappopolazione è un problema, potrebbero non raggiungere mai dimensioni di pesca accettabili. Se immagazzinata in Europa, la maggior parte delle popolazioni è troppo densa per raggiungere la piena capacità produttiva, il che le rende generalmente una specie impopolare. Gli scazzoni neri possono causare una puntura dolorosa se le spine pettorali perforano la carne umana. Gli scazzoni neri contengono piccole quantità di veleno alle estremità della colonna vertebrale che possono causare dolore fino a una settimana.('A Boundary Waters Compendium', 2004; Etnier e Starnes, 1993)

  • Impatti negativi
  • ferisce gli esseri umani
    • velenoso

Stato di conservazione

Gli scazzoni neri sono comuni e talvolta molto abbondanti nel loro areale. Sono diventati un pesce selvatico popolare in molte aree, quindi a causa dello stoccaggio in molti stagni e laghi gli scazzoni neri sono una specie stabile e in crescita.('A Boundary Waters Compendium', 2004)

Contributori

Tanya Dewey (a cura di), Animal Agents.

Chris Rose (autore), Eastern Kentucky University, Sherry Harrel (editore, istruttore), Eastern Kentucky University.

Animali Popolari

Leggi di Nannostomus trifasciatus (Pesce matita trilineato) sugli agenti animali

Leggi di Geomys bursarius (gopher tascabile delle pianure) sugli agenti animali

Leggi di Przewalskium albirostris (cervo dalle labbra bianche) su Animal Agents

Leggi di Lynx rufus (bobcat) su Animal Agents

Leggi di Certhia americana (pianta rampicante marrone) su Animal Agents

Leggi di Sphenodon punctatus (Tuatara) sugli agenti animali