Ambystoma mexicanum Salamandra ajolote

Di Amy Majchrzak

Gamma geografica

Ambystoma mexicanumsi trova storicamente nei laghi Chalco e Xochimilco della Valle del Messico vicino a Città del Messico, in Messico.(Smith, et al., 1989; Brandon, et al., 1989; Smith, 1969)

  • Regioni biogeografiche
  • neotropicale

Habitat

Gli habitat nativi diA. mexicanasono grandi laghi d'alta quota relativamente permanenti (fino a poco tempo fa) situati vicino a Città del Messico. Dei due laghi - Chalco e Xochimilco - dove questi animali sono storicamente nativi, rimane solo Xochimilco (altitudine: ~ 2.274 m). Gli axolotl sono quasi estinti nel loro habitat naturale, in gran parte a causa dell'introduzione di pesci predatori e della perdita di habitat.('Xochimilco', 2003; Shaffer, 1989)


dimensione talpa dal naso a stella

  • Regioni habitat
  • acqua dolce
  • Biomi acquatici
  • laghi e stagni
  • Elevazione media
    2290 m
    7513.12 piedi

Descrizione fisica

Gli Axolotl lo sono pedomorfico o neotenico salamandre acquatiche, nel senso che mantengono alcune caratteristiche larvali nello stato riproduttivo adulto. Possiedono branchie esterne piumate e code alettate per nuotare. Gli animali da laboratorio esistono in diversi morph di colore, che vanno dal tipo selvatico (scuro, verde-brunastro screziato) all'albino. Gli axolotl raggiungono una lunghezza media di 20 cm (9 pollici), ma possono crescere fino a oltre 30 cm (12 pollici) di lunghezza.(Brunst, 1955a)

I sessi possono essere facilmente distinti negli axolotl adulti. I maschi possono essere identificati dalla loro cloaca allargata (simile ad altri urodeli), mentre le femmine hanno una cloaca più piccola e corpi rotondi e paffuti.(Brunst, 1955a)

  • Altre caratteristiche fisiche
  • ectotermico
  • simmetria bilaterale
  • Dimorfismo sessuale
  • i sessi hanno una forma diversa
  • Massa della gamma
    Da 60 a 110 g
    Da 2,11 a 3,88 once
  • Lunghezza dell'intervallo
    30 (alto) cm
    11,81 (alto) in
  • Lunghezza media
    23 cm
    9.06 pollici

Sviluppo

A. mexicanaè paedomorfo, il che significa che conserva le caratteristiche larvali nella forma adulta riproduttivamente matura. Gli axolotl giovani e adulti possiedono branchie esterne piumate e pinne caudali adatte a uno stile di vita acquatico. La metamorfosi può essere indotta negli axolotl tramite iniezioni di ormoni tiroidei. In natura, gli axolotl raramente, se non mai, metamorfosano.

  • Sviluppo - Ciclo di vita
  • neotenico / pedomorfico
  • metamorfosi

Riproduzione

Il comportamento di corteggiamento diA. mexicanasegue il generale Ambystoma modello; prima invoca ogni animale spingendo la regione cloacale dell'altro, portando infine a un 'valzer', con entrambi gli animali che si muovono in cerchio. Successivamente, il maschio si allontana ondulando la parte posteriore del corpo e della coda (simile a una 'danza hula'), seguita dalla femmina. Il maschio depositerà uno spermatoforo (una massa gelatinosa a forma di cono con un cappuccio di sperma) scuotendo vigorosamente la coda per circa mezzo minuto, quindi si sposterà in avanti di una lunghezza del corpo. La femmina quindi si sposta sopra lo spermatoforo, scuotendo anche la coda, e raccoglie lo spermatoforo con la sua cloaca.(Eisthen, 1989)

  • Sistema di accoppiamento
  • polygynandrous (promiscuo)

Gli Axolotl si riproducono allo stato selvatico generalmente da marzo a giugno. Da 100 a 300 uova vengono depositate nell'acqua e attaccate ai substrati. Le uova si schiudono tra i 10 ei 14 giorni ei giovani sono immediatamente indipendenti. La maturità sessuale viene raggiunta nella successiva stagione riproduttiva.(Eisthen, 1989)

  • Caratteristiche riproduttive chiave
  • iteroparo
  • allevamento stagionale
  • gonochoric / gonochoristic / dioica (sessi separati)
  • sessuale
  • fecondazione
    • interno
  • oviparo
  • Intervallo di riproduzione
    Gli Axolotl in natura si riproducono una volta all'anno.
  • Stagione degli accoppiamenti
    Gli axolotl di laboratorio di allevamento possono essere eseguiti quasi in qualsiasi momento; in natura, si pensa che il periodo migliore per la deposizione delle uova sia da marzo a giugno.
  • Numero di intervallo di prole
    Da 100 a 300
  • Tempo di intervallo alla schiusa
    Da 10 a 14 giorni
  • Tempo di autonomia per l'indipendenza
    Da 10 a 14 giorni
  • Età media alla maturità sessuale o riproduttiva (femmina)
    1 anno
  • Età media alla maturità sessuale o riproduttiva (maschio)
    1 anno

Le uova sono circondate da una gelatina protettiva e vengono deposte singolarmente, a differenza delle uova di rana (che vengono deposte in masse raggruppate), perché possiedono un fabbisogno di ossigeno più elevato. Sono spesso attaccati a substrati come rocce o vegetazione galleggiante.

  • Investimento dei genitori
  • nessun coinvolgimento dei genitori
  • pre-schiusa / nascita
    • approvvigionamento
      • femmina

Durata della vita / longevità

La longevità prevista del laboratorio è compresa tra 5 e 6 anni; tuttavia, si sa che alcuni animali vivono da 10 a 15 anni. La maggior parte degli animali da laboratorio muore poco dopo la metamorfosi.(Brunst, 1955a)

  • Durata della gamma
    Stato: prigionia
    15 (alto) anni
  • Durata media della vita
    Stato: prigionia
    5-6 anni
  • Durata della vita tipica
    Stato: prigionia
    6 (alto) anni

Comportamento

Gli axolotl sono solitari e possono essere attivi in ​​qualsiasi momento della giornata.

  • Comportamenti chiave
  • natatorio
  • diurno
  • notturno
  • mobile
  • sedentario
  • solitario

Comunicazione e percezione

Gli axolotl comunicano principalmente tramite segnali visivi e chimici durante l'accoppiamento. In altri periodi dell'anno la comunicazione intraspecifica è scarsa o nulla.

Gli Axolotl possono rilevare i campi elettrici e anche usare la loro visione e segnali chimici per percepire il loro ambiente e scoprire le prede.

  • Canali di comunicazione
  • visivo
  • chimica
  • Altre modalità di comunicazione
  • feromoni
  • Canali di percezione
  • visivo
  • chimica
  • elettrico

Abitudini alimentari

Generalmente il principale predatore nel loro ambiente naturale, gli axolotl mangeranno tutto ciò che possono catturare, inclusi molluschi, pesci e artropodi, nonché conspecifici.(Shaffer, 1989)

  • Dieta primaria
  • carnivoro
    • piscivoro
    • insettivoro
    • mangia artropodi non insetti
    • molluscivori
  • Alimenti per animali
  • anfibi
  • pesce
  • insetti
  • molluschi
  • vermi terrestri
  • zooplancton

Predazione

Gli axolotl possono essere predati da grandi pesci e conspecifici. Solo di recente sono stati introdotti grandi pesci nei laghi dove si trovano gli axolotl, contribuendo alla scomparsa delle loro popolazioni.

Ruoli dell'ecosistema

Gli Axolotl erano i principali predatori nel loro ambiente nativo, rendendoli importanti nella strutturazione delle dinamiche della comunità.

Importanza economica per gli esseri umani: positiva

Gli axolotl sono un importante animale di ricerca e sono stati utilizzati negli studi sulla regolazione dell'espressione genica, embriologia, neurobiologia e rigenerazione. Occasionalmente presi come alimento (in sostituzione del pesce), gli axolotl vengono preparati arrostendo o bollendo e la coda viene mangiata con aceto o pepe di Caienna. Sono stati utilizzati anche per scopi medicinali.(Smith, et al., 1989; Brunst, 1955a)


un torrent della prima stagione del mondo diverso

  • Impatti positivi
  • commercio di animali domestici
  • cibo
  • fonte di medicina o droga
  • ricerca e istruzione

Importanza economica per gli esseri umani: negativa

Non ci sono effetti negativi degli axolotl sull'uomo.

Stato di conservazione

L'habitat naturale diA. mexicanaè quasi andato. Storicamente, sono stati conosciuti per vivere in laghi d'alta quota vicino a Città del Messico. Il lago Chalco è andato completamente, prosciugato per l'acqua potabile, e il lago Xochimilco ora non è altro che una manciata di canali e paludi. Poiché le popolazioni conosciute sono poche e lontane tra loro, si sa molto poco sull'ecologia e la storia naturale diA. mexicana; ci sono stati pochi studi ecologici sulle popolazioni selvatiche.(Brandon, et al., 1989)

Altri commenti

La parola 'axolotl' deriva dalla lingua nativa azteca, o nahuatl. Si traduce approssimativamente in: schiavo dell'acqua, servitore dell'acqua, sprite dell'acqua, giocatore dell'acqua, mostruosità dell'acqua, gemello dell'acqua o cane dell'acqua. Tutti questi nomi si riferiscono al dio azteco Xolotl, fratello di Quetzacoatl e patrono dei morti e risorti (dove ha preso la forma di un cane), giochi, esseri grotteschi (leggi: brutti) e gemelli. La tradizione azteca afferma che Xolotl si trasformò, tra le altre cose, in un axolotl per sfuggire all'esilio. Fu catturato, ucciso e usato per nutrire il sole e la luna.(Shaffer, 1989; Smith, 1969)

Larve di altri ambystomidi, come lo stadio larvale della salamandra tigre, A. tigrinum , sono spesso erroneamente indicati come axolotl. Il nome axolotl dovrebbe essere usato solo quando si fa riferimento aA. mexicanae non a nessun'altra salamandra ambystomide. Storicamente, l'axolotl messicano è stato elencato con più di 40 diversi nomi e ortografie; tutto tranneA. mexicana, sono stati respinti dalla Commissione internazionale sulla nomenclatura zoologica (ICZN).(Brunst, 1955a; Brunst, 1955b; Smith, 1969; Smith, et al., 1989)

Il parente più stretto diA. mexicanasi pensa che sia A. tigrinum , la salamandra tigre. In effetti, le larve di queste specie sono visivamente molto simili. Alcuni considerano addirittura l'axolotl una sottospecie della salamandra tigre; prole vitale può essere prodotta tra le due specie in laboratorio, sebbene non siano stati ancora scoperti ibridi in natura.(Brandon, et al., 1989; Smith, 1969; Smith, et al., 1989)

Gli Axolotl sono eccellenti campioni di laboratorio in quanto sono facili da allevare e poco costosi da nutrire. Sono rinomati per le loro straordinarie capacità rigenerative, sono stati ampiamente utilizzati negli studi sullo sviluppo e, a causa delle loro grandi cellule (sono poliploidi), sono spesso utilizzati negli studi istologici.(Brunst, 1955a; Smith, et al., 1989)


durata della vita di una tartaruga azzannatrice

Quasi tutti gli axolotl da laboratorio moderni possono essere ricondotti a 33 animali spediti da Xochimilco a Parigi nel 1864. Sono uno degli animali da laboratorio più utilizzati e studiati.(Smith, 1969; Smith, et al., 1989)

Contributori

Tanya Dewey (a cura di), Animal Agents.

Amy Majchrzak (autrice), Michigan State University.

Animali Popolari

Leggi di Paracheirodon axelrodi (Neon) sugli agenti animali

Leggi di Tiliqua rugosa (Shingleback Lizard, Shingle-Back, Stumpy Tail Lizard, Pinecone lizard, Sleepy Lizard) sugli agenti animali

Leggi Apis mellifera (ape del miele) sugli agenti animali

Leggi di Gulo gulo (wolverine) sugli agenti animali

Leggi di Nerodia erythrogaster (Plainbelly Water Snake) sugli agenti animali