Amazona farinosamealy pappagallo

Di Kathleen Sholty

Gamma geografica

I pappagalli farinosi si trovano in Messico e nell'America centrale e meridionale, che occupano una vasta gamma dal Messico meridionale alla Bolivia settentrionale e al Brasile meridionale. Sono più comuni in Costa Rica e Panama, in particolare sulla costa caraibica.(Juniper e Parr, 1998; Ridgely, 1976)

  • Regioni biogeografiche
  • neotropicale
    • nativo

Habitat

I pappagalli farinosi abitano foreste pluviali dense e umide vicino alle radure, ma popolano anche le aree boschive nelle savane.(Juniper e Parr, 1998)



  • Regioni habitat
  • tropicale
  • Biomi terrestri
  • foresta pluviale
  • Altre caratteristiche dell'habitat
  • agricolo
  • Elevazione della gamma
    Da 290 a 1.200 m
    951,44 a ft
  • Elevazione media
    688 m
    2257.22 piedi

Descrizione fisica

Uno dei più grandi pappagalli amazzonici, i pappagalli carnosi misurano circa 38-40 cm di lunghezza e hanno un peso medio compreso tra 540 e 700 g. Sono notevolmente meno vivaci di altri pappagalli strettamente imparentati. I pappagalli farinosi sono principalmente verdi con una corona di piume blu e viola sulla testa, così come un aspetto polveroso dato dalle piume opache e bluastre sulla testa, sul collo e sulle spalle. Alcune macchie di rosso, giallo o blu possono essere viste sulle piume sotto le ali, che sono principalmente di un verde opaco con punte verdi più chiare. Attorno a ciascun occhio c'è un anello bianco senza piume. L'iride è di un colore rosso-arancio. Il becco è di colore grigio, marrone. Un modo per distinguere i pappagalli farinosi dagli altri Amazon specie è la coda, che si compone di due toni distinti: verde e verde giallastro. I piedi sono di un colore grigiastro. I maschi e le femmine sono monomorfi. Una caratteristica distintiva tra adulti e giovani è un'iride marrone nei giovani.('Avian Web', 2004; Bates e Busenbark, 1969; Juniper e Parr, 1998; Ridgely, 1976)



  • Altre caratteristiche fisiche
  • Endotermico
  • omeotermico
  • simmetria bilaterale
  • Dimorfismo sessuale
  • i sessi allo stesso modo
  • Massa della gamma
    Da 540 a 700 g
    19.03 a 24.67 oz
  • Lunghezza dell'intervallo
    Da 38 a 40 cm
    Da 14,96 a 15,75 pollici

Riproduzione

L'accoppiamento avviene una volta all'anno e normalmente inizia in primavera. Una volta sessualmente maturi, i pappagalli farinosi sceglieranno un partner per la vita.(Brough, 2005; Juniper e Parr, 1998)

  • Sistema di accoppiamento
  • monogamo

L'allevamento varia normalmente da novembre a marzo. La nidificazione avviene nella cavità dell'albero. Le femmine di pappagallo di solito depongono una covata all'anno di tre uova. Le uova vengono incubate per circa quattro settimane, dopo la schiusa dei pappagalli maschi aiutano le femmine ad allevare i piccoli rigurgitando il cibo che la femmina può mangiare. La prole è pronta a lasciare il nido dopo un periodo di circa otto settimane.(Brough, 2005; Juniper e Parr, 1998)




quanto tempo vivono le anoles marroni

  • Caratteristiche riproduttive chiave
  • iteroparo
  • allevamento stagionale
  • gonochoric / gonochoristic / dioica (sessi separati)
  • sessuale
  • oviparo
  • Intervallo di riproduzione
    I pappagalli farinosi si riproducono per un arco di pochi mesi una volta all'anno.
  • Stagione degli accoppiamenti
    La riproduzione avviene da novembre a marzo.
  • Uova nella media per stagione
    3
  • Tempo medio alla schiusa
    4 settimane
  • Tempo medio per l'indipendenza
    Due mesi
  • Gamma di età alla maturità sessuale o riproduttiva (femmina)
    4-5 anni
  • Gamma di età alla maturità sessuale o riproduttiva (maschio)
    4-5 anni

Durante il periodo di incubazione, il pappagallo maschio assisterà la femmina rigurgitando il cibo che la femmina potrà mangiare. La femmina proteggerà e nutrirà la prole covata fino a quando non sarà pronta a lasciare il nido.(Brough, 2005)

  • Investimento dei genitori
  • altricial
  • cura dei genitori femminili
  • pre-schiusa / nascita
    • approvvigionamento
      • maschio
    • proteggere
      • femmina
  • pre-svezzamento / involo
    • proteggere
      • femmina

Durata della vita / longevità

I pappagalli carnosi in cattività hanno in genere tra i 50 ei 100 anni. Le informazioni sulla durata della vita dei pappagalli farinosi in natura non sono disponibili.('Feathered Family Inc.', 2005)

  • Durata della vita tipica
    Stato: prigionia
    Da 50 a 100 anni

Comportamento

I pappagalli farinosi sono animali sociali, spesso visti volare in coppia o piccoli stormi fino a 20. Formeranno anche gruppi più grandi di diverse centinaia di uccelli vicino alla stagione riproduttiva. I pappagalli farinosi sono molto attivi e spesso si vedono interagire con altre specie di pappagalli, come gli Ara ( Vedere ).(Brough, 2005; Juniper e Parr, 1998)



  • Comportamenti chiave
  • arboreo
  • mosche
  • diurno
  • mobile
  • Sociale

Comunicazione e percezione

I pappagalli farinosi possono essere molto rumorosi, con una varietà di chiamate diverse, tra cui chiacchiere, strilli e fischi. Le chiamate possono essere ascoltate a distanza, poiché la loro voce di solito ha un tono più profondo di quello degli altri Amazon pappagalli.(Juniper e Parr, 1998)

  • Canali di comunicazione
  • visivo
  • tattile
  • acustico
  • Canali di percezione
  • visivo
  • tattile
  • acustico
  • chimica

Abitudini alimentari

I pappagalli carnosi si nutrono principalmente di parti di piante, inclusi semi, frutti, noci, fiori e boccioli di foglie.(Brough, 2005)


ciclo di vita delle pulci d'acqua

  • Dieta primaria
  • erbivoro
    • frugivoro
    • granivoro
  • Alimenti vegetali
  • le foglie
  • semi, cereali e noci
  • frutta
  • fiori

Predazione

I pappagalli carnosi sono preda di vari predatori, come falchi e scimmie. I serpenti possono rubare le uova o la prole giovane.(Juniper e Parr, 1998)

Ruoli dell'ecosistema

Sebbene la loro importanza per l'ambiente non sia stata ampiamente studiata, si ipotizza che i pappagalli farinosi svolgano un ruolo nella dispersione dei semi e agiscano come impollinatori dei fiori di cui si nutrono.(Juniper e Parr, 1998)

  • Impatto sull'ecosistema
  • disperde i semi
  • impollina

Importanza economica per gli esseri umani: positiva

Di particolare interesse per il commercio internazionale di uccelli esotici vivi, i pappagalli carnosi sono più comunemente portati in cattività e venduti come animali domestici. In alcune zone vengono anche cacciati per il cibo, a causa delle loro dimensioni relativamente grandi.(Juniper e Parr, 1998)


colori del cane selvatico africano

  • Impatti positivi
  • commercio di animali domestici
  • cibo

Importanza economica per gli esseri umani: negativa

I pappagalli farinosi possono mangiare occasionalmente raccolti, compresi i raccolti di mais.(Brough, 2005; Juniper e Parr, 1998)

  • Impatti negativi
  • parassita delle colture

Stato di conservazione

I pappagalli carnosi non sono attualmente identificati come specie in crisi. Non soddisfano i criteri per un calo della popolazione, il che significa una perdita del trenta percento della popolazione in dieci anni o tre generazioni, come definito dalla Lista Rossa IUCN. Sono considerati una specie di minore preoccupazione. Ciò, tuttavia, non suggerisce che la specie sia completamente esente da pericolo. Sia la grande quantità di scambi che la perdita di habitat a causa della deforestazione hanno un impatto significativo sul declino della popolazione di pappagalli farinosi in alcune aree.('BirdLife International', 2005)

Contributori

Tanya Dewey (a cura di), Animal Agents.

Kathleen Sholty (autrice), Kalamazoo College, Ann Fraser (editrice, istruttrice), Kalamazoo College.

Animali Popolari

Leggi di Ambystoma opacum (salamandra marmorizzata) sugli agenti animali

Leggi di Pheucticus ludovicianus (grosbeak dal petto rosa) sugli agenti animali

Leggi di Cynopterus sphinx (grande pipistrello della frutta dal naso corto) sugli agenti animali

Leggi di Lepilemur septentrionalis (lemure sportivo settentrionale) sugli agenti animali

Leggi Blattella germanica (scarafaggio tedesco) su Animal Agents

Leggi di Malaclemys terrapin (Diamondback Terrapin) su Animal Agents