Inseparabile Agapornis roseicollisrosy-face

Di Jessica Vonck

Gamma geografica

Piccioncini dalla faccia color pesca o dalle guance rosee (Agapornis roseicollis) hanno un areale centrato sulla parte sud-occidentale dell'Africa. Abitano l'angolo nord-occidentale del Sud Africa, attraverso la metà occidentale della Namibia e nell'angolo sud-ovest dell'Angola. L'area intorno al lago Ngami sta rapidamente diventando popolata daA. roseicollisa causa della naturale espansione della gamma. Questa specie è allevata come un uccello da gabbia in molte parti del mondo, inclusi gli Stati Uniti e il Giappone.(De Grahl, 1984; Rowan, 1983)

  • Regioni biogeografiche
  • etiope
    • nativo

Habitat

Agapornis roseicollisvive in regioni aride vicino all'acqua stagnante permanente. Gli habitat utilizzati da questa specie includono la periferia di deserti e boschi e aree scarsamente boscose, purché i pochi alberi si trovino vicino all'acqua. Le regioni preferite variano dal livello del mare ad altitudini superiori a 1500 m.(Rowan, 1983)



  • Regioni habitat
  • tropicale
  • terrestre
  • Biomi terrestri
  • deserto o duna
  • foresta
  • Altre caratteristiche dell'habitat
  • ripariale
  • Elevazione della gamma
    Da 0 a 1500 m
    Da 0,00 a 4921,26 piedi

Descrizione fisica

Agapornis roseicollisè ampiamente considerata come una delle specie di piccioncini più belle. Questi uccelli pesano circa 55 g e sono lunghi 15 cm. Le femmine tendono ad essere leggermente più pesanti dei maschi. L'apertura alare varia da 98 mm a 102 mm nei maschi e da 99 mm a 106 mm nelle femmine. L'apertura alare media per maschi e femmine è rispettivamente di 99,6 e 102,6 mm.



Questa specie mostra variazioni di colorazione legate all'età e, in misura minore, sessuali. I maschi hanno fronte, mento, gola, parte superiore del seno e guance rosa rosato. Il resto del corpo è tipicamente verde brillante, anche se la parte inferiore è leggermente più chiara. I piedi sono un misto di grigio-verdastro e il becco è color corno. La groppa e le penne che ricoprono la coda sono di un azzurro acceso; le penne della coda stesse sono verdi con punte blu, e tutte tranne le penne centrali hanno una fascia nera con macchie rosse verso la fine. Le femmine di questa specie sono molto simili ma di colore leggermente più opaco.

I giovani inizialmente hanno volti molto più pallidi degli adulti. Le piume di Birghter scoppiano dopo la loro prima muta intorno ai 4 mesi di età. Inoltre, la mandibola superiore dei giovani uccelli è inizialmente nera, solo successivamente diventa il colore del corno comune negli adulti.



Esistono due sottospecie diA. roseicollis; questi sono A. roseicollis roseicollis , e A. roseicollis catumbella . Agapornis roseicollis catumbella può essere riconosciuto dai suoi colori più luminosi. La gola è molto più rossa con un tocco di lavanda. Il colore verde è molto più profondo e la groppa è più viola che blu. Anche il becco è molto diverso da quello sopra descritto; è bianco con punti verdi. Agapornis roseicollis catumbella è meno comune di A. roseicollis roseicollis e abita tipicamente nella piccola regione di Benguela, un'area dell'Angola.

Una mutazione blu si verifica sia in natura che in cattività, sebbene non sia particolarmente comune. In cattività, diverse mutazioni di colore di questa specie sono state allevate selettivamente.(Rowan, 1983; Smith, 1979; Vriends, 1978)

  • Altre caratteristiche fisiche
  • Endotermico
  • omeotermico
  • simmetria bilaterale
  • polimorfico
  • Dimorfismo sessuale
  • femmina più grande
  • maschio più colorato
  • Massa della gamma
    Da 48 a 61 g
    Da 1,69 a 2,15 once
  • Massa media
    54,8 g
    1,93 oz
  • Lunghezza media
    15 cm
    5,91 pollici
  • Gamma di apertura alare
    Da 98 a 102 mm
    Da 3,86 a 4,02 pollici
  • Apertura alare media
    99,6 mm
    3.92 pollici

Riproduzione

In questa specie la formazione delle coppie è molto rapida e può avvenire già all'età di due mesi. Le coppie formate tra fratelli non sono rare. Le femmine sono dominanti ei maschi aspettano l'approvazione femminile prima di avvicinarsi. Le femmine mostrano questa approvazione assumendo una posizione fluff.



I maschi danno da mangiare ai loro compagni durante il corteggiamento. Poiché l'alimentazione è una componente importante dell'interazione tra i compagni, i maschi usano il movimento della testa, simile al movimento usato per l'alimentazione, per attirare le femmine. Il graffio viene utilizzato anche durante il corteggiamento. Un maschio si posizionerà vicino a una femmina e le gratterà la testa, specialmente l'area intorno al becco e il becco stesso. Quando un maschio sta cercando di avvicinarsi a una femmina, si avvicina di soppiatto a lei in un modo di lato noto come sidling. Se lei appare aggressiva, lui cerca di avvicinarsi dall'altra parte in un processo noto come switch sidling; tuttavia, se lei sembra ricettiva, lui continua a strisciare verso di lei.(Rowan, 1983)

  • Sistema di accoppiamento
  • monogamo

Agapornis roseicollisè stato osservato per essere un allevatore stagionale in natura, ma in cattività può riprodursi tutto l'anno. Le sue uova sono tipicamente 23,5 x 17,3 mm. In media, in una stagione vengono deposte da 4 a 6 uova. In cattività ne sono state deposte fino a 8. Le uova si schiudono dopo circa 23 giorni di incubazione e il giovane impenna a circa 43 giorni di età. I giovani iniziano a formare coppie intorno ai 2 mesi di età e iniziano anche a cercare i propri nidi in questo momento.(Rowan, 1983)

  • Caratteristiche riproduttive chiave
  • iteroparo
  • allevamento stagionale
  • gonochoric / gonochoristic / dioica (sessi separati)
  • sessuale
  • oviparo
  • Intervallo di riproduzione
    Agapornis roseicollisè un allevatore stagionale in natura e un allevatore tutto l'anno in cattività. Ciò ha portato alcuni ornitologi a concludere che la specie si riproduce quando le condizioni sono favorevoli, non in un periodo specifico dell'anno.
  • Stagione degli accoppiamenti
    Si ipotizza, anche se non certo, che l'allevamento avvenga tra febbraio e maggio allo stato brado.
  • Gamma di uova per stagione
    Da 4 a 6
  • Tempo medio alla schiusa
    23,3 giorni
  • Età media dell'involo
    42,8 giorni
  • Tempo medio per l'indipendenza
    Due mesi
  • Età media alla maturità sessuale o riproduttiva (femmina)
    Due mesi
  • Età media alla maturità sessuale o riproduttiva (maschio)
    Due mesi

Le uova vengono deposte a giorni alterni durante la stagione riproduttiva. A partire dalla deposizione del primo uovo, una femmina trascorre la maggior parte del tempo nel nido a incubare le uova. I maschi spesso portano il cibo ai loro compagni durante il periodo di incubazione. Il periodo medio di incubazione è di 23,3 giorni.

Dopo la schiusa dei piccoli, una femmina rigurgita il cibo che le è stato portato dal maschio per nutrire i piccoli. Il cibo che i giovani mangiano è stato quindi rigurgitato due volte. A partire dalla metà del periodo di nidificazione, che dura tra le 5 e le 6 settimane, entrambi i genitori nutrono direttamente i piccoli.

Poco si sa sul comportamento dei selvaticiA. roseicollisper quanto riguarda l'investimento dei genitori dopo l'involo. In cattività, i piccoli rimangono dipendenti dai genitori per altre due settimane e spesso tornano al nido per ricevere il cibo; questo accade fino a quando i genitori lo consentono. Quando i giovani lasciano il nido, dopo circa 42,8 giorni, sono completamente piumati e in grado di volare.

Agapornis roseicollismostra la variabilità sia nella scelta del nido che nell'uso del nido. In natura, questi uccelli si riproducono comunemente nei grandi nidi comuni di tessitori socievoli . Usano anche i nidi di tessitori di passeri dalle sopracciglia bianche . Non è noto seA. roseicolliscostringe questi altri uccelli fuori dai loro nidi o se usano nidi sgomberati. In cattivitàA. roseicollisle coppie costruiscono i propri nidi. Una femmina prepara strisce di corteccia tagliandole con il becco in forme e dimensioni relativamente uniformi. Per portare la corteccia al sito del nido, una femmina le infila nelle penne del suo sedere. Insieme, il maschio e la femmina costruiscono il nido a forma di tazza profonda usando corteccia, foglie ed erba.(De Grahl, 1984; Rowan, 1983; Vriends, 1978)

  • Investimento dei genitori
  • altricial
  • pre-fertilizzazione
    • approvvigionamento
    • proteggere
      • femmina
  • pre-schiusa / nascita
    • approvvigionamento
      • femmina
    • proteggere
      • maschio
      • femmina
  • pre-svezzamento / involo
    • approvvigionamento
      • maschio
      • femmina
    • proteggere
      • maschio
      • femmina
  • pre-indipendenza
    • approvvigionamento
      • maschio
      • femmina
  • associazione post-indipendenza con i genitori

Durata della vita / longevità

La durata della vita tipica in cattività diA. roseicollisè da 15 a 25 anni. Non si sa cosa limiti la durata della vita di questa specie. Inoltre non è noto quale sia la durata tipica della vita in natura, anche se è probabile che sia più breve di quella vista in cattività.(Da Grahl, 1984)

  • Durata della gamma
    Stato: prigionia
    Da 15 a 25 anni

Comportamento

Agapornis roseicollisè un uccello molto socievole. Tende a muoversi in stormi di almeno 5, con dimensioni tipiche dei gruppi comprese tra 5 e 20 uccelli. A volte, di solito quando i semi di erba maturano nel loro ambiente naturale, gruppi di circa 100 non sono rari.

Il movimento avviene principalmente in volo, ma su brevi distanze questi uccelli preferiscono camminare o spostarsi lateralmente. Questa specie è stata registrata volare a 58 km / h. I voli lunghi sono regolarmente interrotti da periodi di volo a vela. I periodi di planata sono spesso accompagnati da un caratteristico suono stridulo. Questi uccelli possono arrampicarsi sulle pareti verticali usando i piedi e il becco, spesso battendo rapidamente le ali per facilitare il movimento.

Allopreening e balneazione sono comportamenti osservati in questi uccelli, ma il bagno in acqua in questa specie è molto meno comune che in altre Piccioncini specie.

Quando fa freddo, gli uccelli gonfiano le piume e si rannicchiano insieme a coppie o in gruppi di 4 o 5 per conservare il calore.

Agapornis roseicollisdorme di notte ed è attivo di giorno. Di notte questi uccelli innamorati si appollaiano nei nidi del tessitori di passeri dalle sopracciglia bianche o di tessitori socievoli .(Rowan, 1983; Rowan, 1983; Vriends, 1978)

  • Comportamenti chiave
  • arboreo
  • mosche
  • scivola
  • diurno
  • mobile
  • sedentario
  • Sociale
  • coloniale

Comunicazione e percezione

Questo piccioncino emette un forte rumore stridente. Questo può essere dato come un singolo suono o come una serie di strilli. Questa specie può anche emettere un rumore meccanico leggero e stridulo sfregando le mandibole insieme. I compagni comunicano per scopi di riproduzione come discusso nella sezione precedente sui sistemi di accoppiamento, utilizzando segnali visivi come il bobbing. Questi uccelli anche allopreen come forma di comunicazione e per aiutare a mantenere il legame di coppia.(Rowan, 1983)

  • Canali di comunicazione
  • visivo
  • tattile
  • acustico
  • Canali di percezione
  • visivo
  • tattile
  • acustico
  • chimica

Abitudini alimentari

Agapornis roseicollissi nutre tipicamente di semi, in particolare semi nativi del suo habitat, come quelli daAlbiziaeAcacia. Mangia i semi o raccogliendoli dalle piante in crescita o raccogliendoli da terra, quindi mondandoli rapidamente usando la lingua, la mandibola e il bordo tagliente della mascella. Si nutre di fiori strappandoli dagli alberi e tagliando petali e stami con il becco. Questa specie è nota per bere acqua più volte al giorno per far fronte alle richieste poste dall'habitat caldo e arido in cui vive.(Rowan, 1983)


gli squali leopardo hanno i denti

  • Dieta primaria
  • erbivoro
    • granivoro
  • Alimenti vegetali
  • semi, cereali e noci
  • fiori

Predazione

Agapornis roseicollissi occupa di predatori mobbing. Come parte del loro comportamento di mobbing, gli individui inizialmente si alzano in piedi e gridano forte. Se il predatore si avvicina, sbattono le ali selvaggiamente, tenendo il corpo eretto e aumentano il loro squittio fino a squittire ancora più acuti. Si muovono anche verso l'attaccante come per attaccare. Se il predatore non si tira indietro, grandi gruppi di uccelli attaccheranno.(Smith, 1979)

  • Predatori conosciuti
    • nessuno conosciuto

Ruoli dell'ecosistema

Agapornis roseicollisha due parassiti noti. Questi sono gli ectoparassitiPellonyssus Viator, un acaro e il pidocchio delle piumeAfrimenopon waarAmblycera. Altri modi in cui questa specie influenza il suo ecosistema sono attraverso le sue interazioni con altre specie di uccelli, specialmente quelle di cui usa i nidi. Come risultato della sua dieta a base di semi,A. roseicollisprobabilmente ha qualche impatto sull'ecologia vegetale.(Rowan, 1983)

Specie commensali / parassitarie
  • Pellonyssus Viator
  • Afrimenopon waar

Importanza economica per gli esseri umani: positiva

Agapornis roseicollisha poca importanza economica positiva per gli esseri umani a parte la sua popolarità come uccello da gabbia. Questa specie si trova in tutto il mondo come animale domestico e le sue numerose mutazioni di colore e la sua personalità in uscita la rendono una delle preferite. Un secondo valore economico, più secondario, è il turismo. Persone da tutto il mondo fanno viaggi in Africa, spesso nell'area intorno al lago Ngami, ora parte del territorio di questa specie, per vedere la bellissima fauna selvatica.(De Grahl, 1984; Smith, 1979; Vriends, 1978)

  • Impatti positivi
  • commercio di animali domestici
  • ecoturismo

Importanza economica per gli esseri umani: negativa

Agapornis roseicollisha anche pochi effetti negativi sugli esseri umani, con la notevole eccezione dei danni che provoca ai raccolti di semi degli agricoltori. È un importante parassita del miglio e di altre colture a grana piccola, che ha portato a un rapido declino della popolazione a causa della persecuzione da parte degli agricoltori che cercano di proteggere i loro raccolti.(Smith, 1979; Vriends, 1978)

  • Impatti negativi
  • parassita delle colture

Stato di conservazione

Agapornis roseicollisattualmente non è considerata una specie minacciata o in via di estinzione.

Altri commenti

Agapornis roseicollisha una lunga storia di essere allevato e allevato in cattività, ma non è stato ampiamente studiato in natura. Il primo record del piccioncino dalla faccia di pesca in cattività è del 1869.(Smith, 1979)

Contributori

Nancy Shefferly (a cura di), Animal Agents.

Pamela Rasmussen (editore, istruttore), Michigan State University, Jessica Vonck (autore), Michigan State University.

Animali Popolari

Leggi di Sorex palustris (toporagno acquatico) sugli agenti animali

Leggi di Cyclopes didactylus (formichiere setoso) su Animal Agents

Leggi di Hyperolius viridiflavus sugli agenti animali

Leggi di Sphyrapicus ruber (sapsucker dal petto rosso) sugli agenti animali

Leggi di Lepisosteus platostomus (Shortnose gar) sugli agenti animali

Leggi di Eumenes fraternus sugli agenti animali