Agapornis fischeri, piccioncino di Fischer

Di Leah Blazek

Gamma geografica

Agapornis fischeri, o piccioncino di Fischer, si trova principalmente in Tanzania, nell'Africa centro-orientale. Sono conosciuti anche dal Ruanda e dal Burundi. Sono più spesso avvistati nei distretti settentrionali della Tanzania di Nzega e Singida, nel Serengeti, nel Parco Nazionale di Arusha, nel bordo meridionale del Lago Vittoria e nelle isole Ukerewe nel Lago Vittoria.(Dickinson, 2003; Forshaw, 2006; Fry, et al., 1988; Rauzon, 2001)

  • Regioni biogeografiche
  • etiope
    • nativo

Habitat

Agapornis fischerivive ad altitudini comprese tra 1100 e 2000 m. Abitano boschi aridi, foreste di macchia e savane dominate daCommiphora,Acacia,baobab, eBalanitialberi. Si vedono spesso anche nelle aree agricole.(Forshaw, 2006; Fry, et al., 1988; Rauzon, 2001; Williams, 1963)



  • Regioni habitat
  • tropicale
  • terrestre
  • Biomi terrestri
  • savana o prateria
  • macchia foresta
  • Altre caratteristiche dell'habitat
  • agricolo
  • Elevazione della gamma
    1100 a 2000 m
    Da 3608,92 a 6561,68 piedi

Descrizione fisica

I piccioncini di Fischer sono pappagalli dai colori vivaci e relativamente piccoli. Le femmine e i maschi sono identici nell'aspetto. Gli individui variano in lunghezza da 12,7 a 15 cm con un'apertura alare da 88 a 89 mm e pesano da 42 a 58 g. Gli occhi sono circondati da un anello bianco che fa risaltare gli occhi. L'iride è marrone scuro, il becco è rosso arancio scuro, termina con una fascia bianca vicino alle narici. Il viso è arancione, diventando verde oliva e marrone sulla parte posteriore della testa fino al centro della nuca. Le guance sono arancione scuro, diventano più chiare sulla gola e gialle sulla pancia. Il resto del corpo è di un verde vibrante. Le ali sono di una tonalità di verde più scura rispetto al corpo. La coda è a forma di cuneo e principalmente verde ad eccezione di alcune piume blu. I piedi sono grigio chiaro.(Bannerman, 1953; Forshaw, 2006; Fry, et al., 1988; Rogers, 1975; Soderburg, 1977; Vriends, 1978; Williams, 1963)



ImmaturoA. fischerihanno lo stesso schema di colorazione degli adulti, tuttavia le loro piume non sono così vibranti di colore, i giovani uccelli sembrano avere un piumaggio grigio e opaco rispetto agli adulti. I giovani uccelli hanno anche un pigmento nero alla base della mandibola. Man mano che invecchiano, i colori del loro piumaggio si acuiscono e la colorazione sulla mandibola svanisce fino a scomparire del tutto.(Bannerman, 1953; Forshaw, 2006; Fry, et al., 1988; Rogers, 1975; Soderburg, 1977; Vriends, 1978; Williams, 1963)

  • Altre caratteristiche fisiche
  • Endotermico
  • omeotermico
  • simmetria bilaterale
  • Dimorfismo sessuale
  • i sessi allo stesso modo
  • Massa della gamma
    Da 42 a 58 g
    Da 1,48 a 2,04 once
  • Lunghezza dell'intervallo
    Da 12,7 a 15 cm
    Da 5,00 a 5,91 pollici
  • Gamma di apertura alare
    Da 88 a 98 mm
    Da 3,46 a 3,86 pollici

Riproduzione

I piccioncini di Fischer, come gli altri piccioncini del genere Piccioncini , compagno per la vita. Il termine piccioncino nasce dai forti legami che i coniugi fanno l'uno con l'altro. Quando sono separati, la salute fisica di ogni individuo ne risentirà. Ai coniugi piace essere il più possibile in contatto fisico. Si pavoneggiano affettuosamente l'un l'altro e si mordono il becco a vicenda (questa azione sembra che la coppia si stia baciando, ed è qui che è nato il nome comune 'piccioncino').(Forshaw, 2006; Fry, et al., 1988; Rauzon, 2001; Soderburg, 1977)




pickerel a catena trovato in

Il rituale dell'accoppiamento avviene quando un uccello maschio si avvicina a una femmina, muovendosi avanti e indietro, mentre dondola la testa su e giù e cinguetta. Il maschio ripeterà questo comportamento, quindi si avvicinerà alla femmina per rigurgitare nella sua bocca.(Forshaw, 2006; Fry, et al., 1988; Rauzon, 2001; Soderburg, 1977)

Esistono ibridi vitali e selvaggi diA. fischerie un parente stretto, Un uomo mascherato , dove si verificano contemporaneamente.(Forshaw, 2006; Fry, et al., 1988; Rauzon, 2001; Soderburg, 1977)

  • Sistema di accoppiamento
  • monogamo

I piccioncini di Fischer sono nidificatori di cavità. Cercano cavità naturali in rocce, alberi, edifici o persino nidi deserti. Quindi la femmina raccoglie la vegetazione nel becco come erba, steli e strisce di corteccia per allineare la cavità e creare il nido. Al termine, il nido è una struttura dal tetto ingombrante che ha un tunnel che conduce a una camera chiusa dove la femmina si sdraierà e si siederà sulle uova. La femmina diventa molto aggressiva, viziosa e protettiva durante la nidificazione.Agapornis fischeririproduci da gennaio ad aprile e da giugno a luglio durante la stagione secca. La femmina depone da 3 a 8 uova per covata. Le uova sono piccole, rotonde e bianche. Le uova si schiudono dopo 21-23 giorni di incubazione. I giovani impennano in circa 38 giorni e diventano indipendenti 4 settimane e mezzo dopo la schiusa.(Fry et al, 1988;. Hansell, 2000; MA, 1990; Teitler, 1979)



  • Caratteristiche riproduttive chiave
  • iteroparo
  • allevamento stagionale
  • gonochoric / gonochoristic / dioica (sessi separati)
  • sessuale
  • oviparo
  • Intervallo di riproduzione
    L'intervallo di riproduzione per ilAgapornis fischerinon è ben documentato, ma gli uccelli possono riprodursi fino a due volte all'anno.
  • Stagione degli accoppiamenti
    Ci sono due stagioni riproduttive, la stagione riproduttiva primaria va da gennaio ad aprile, seguita da una stagione più breve che dura da giugno a luglio.
  • Gamma di uova per stagione
    Da 3 a 8
  • Uova nella media per stagione
    6
  • Tempo di intervallo alla schiusa
    Da 21 a 23 giorni
  • Età media dell'involo
    38 giorni
  • Tempo medio per l'indipendenza
    4 settimane e mezzo

Solo le femmine incubano le uova. Mentre la femmina incuba le uova, il suo compagno la nutre attraverso il rigurgito. Gli uccellini si schiudono nudi e indifesi circa 21-23 giorni dopo che le femmine depongono le uova per la prima volta. Non appena i piccoli piccioncini si schiudono, entrambi i genitori iniziano a nutrire i loro piccoli attraverso il processo di rigurgito.(Fry, et al., 1988)

  • Investimento dei genitori
  • altricial
  • pre-fertilizzazione
    • approvvigionamento
    • proteggere
      • femmina
  • pre-schiusa / nascita
    • proteggere
      • femmina
  • pre-svezzamento / involo
    • approvvigionamento
      • maschio
      • femmina
    • proteggere
      • maschio
      • femmina
  • pre-indipendenza
    • proteggere
      • maschio
      • femmina

Durata della vita / longevità

Attualmente non ci sono molte informazioni sulla durata della vita in naturaAgapornis fischeri. I piccioncini in cattività di Fischer possono vivere dai 15 ai 25 anni.(Teitler, 1979)

  • Durata della gamma
    Stato: selvaggio
    12,6 (alto) anni
  • Durata della vita tipica
    Stato: prigionia
    Da 15 a 25 anni

Comportamento

I piccioncini di Fischer tendono a viaggiare in stormi stretti. Quando volano su lunghe distanze, gli stormi volano rapidamente e direttamente. La dimensione del gregge varia da 10 a 20 individui fino a centinaia quando si riuniscono presso fonti di cibo.(Forshaw, 2006; Rauzon, 2001)


scoiattolo volpe sudorientale

  • Comportamenti chiave
  • arboreo
  • mosche
  • mobile
  • nomade
  • sedentario
  • Sociale

Gamma domestica

L'home range e le dimensioni del territorio dei piccioncini di Fischer non sono ben documentate. Tendono a rimanere in un'area generale a meno che la siccità o la carestia non li costringano a spostarsi per trovare acqua o cibo.(Dickinson, 2003)

Comunicazione e percezione

I piccioncini di Fischer sono uccelli molto vocali. Le loro chiamate sono composte da serie di cinguettii acuti e rumorosi. Il rituale di accoppiamento viene eseguito utilizzando segni fisici e vocali. Quando sono minacciati, volano via o gonfiano le piume per sembrare più grandi e aprono leggermente il becco per prepararsi a mordere se necessario. Lo stato di salute può essere determinato anche da segnali fisici come la posizione di riposo e l'aspetto delle piume.(Fry, et al., 1988; Rauzon, 2001; Williams, 1963)

  • Canali di comunicazione
  • visivo
  • tattile
  • acustico
  • Altre modalità di comunicazione
  • mimica
  • Canali di percezione
  • visivo
  • tattile
  • acustico
  • chimica

Abitudini alimentari

I piccioncini di Fischer sono mangiatori di terra. Si nutrono principalmente di semi, ma mangiano anche frutti come piccoli fichi. Non sono migratori, ma viaggeranno molto per trovare cibo e acqua quando sono sotto pressione. Si affollano nelle aree agricole al momento del raccolto per mangiare il miglio e il mais coltivati. I piccioncini di Fischer hanno bisogno di acqua ogni giorno. Se è insolitamente caldo, possono essere trovati vicino a pozze d'acqua o fonti d'acqua dove possono prendere l'acqua più volte al giorno.(Fry, et al., 1988; Rauzon, 2001; Williams, 1963)

  • Dieta primaria
  • erbivoro
    • frugivoro
    • granivoro
  • Alimenti vegetali
  • semi, cereali e noci
  • frutta

Predazione

I principali predatori conosciuti dei piccioncini di Fischer sono i falchi lanari ( Falco biarmicus ).

Ruoli dell'ecosistema

I piccioncini di Fischer contribuiscono alla dispersione dei semi mangiando frutta e semi. Sono anche preda di uccelli predatori come il falco lanario ( Falco biarmicus ).

  • Impatto sull'ecosistema
  • disperde i semi

Importanza economica per gli esseri umani: positiva

I piccioncini di Fischer sono stati tenuti come animali domestici sin dal 1550. Entrarono a far parte del commercio di uccelli vivi nel 1926. Il primo allevamento in cattività di successo diAgapornis fischeriè stato documentato l'11 gennaio 1928. Nel 1931 lo zoo di Berlino in Germania ne aveva allevati 68A. fischericon successo in cattività. Oggi vengono allevati e venduti come animali domestici principalmente negli Stati Uniti e in Europa. Nel 1987A. fischeriera la specie di uccelli da compagnia più commercializzata al mondo.(Rauzon, 2001; Soderburg, 1977; Vriends, 1978)

  • Impatti positivi
  • commercio di animali domestici

Importanza economica per gli esseri umani: negativa

Quando i piccioncini di Fischer si affollano per nutrirsi di raccolti, il loro numero può arrivare a diverse centinaia. In così grande numero spesso danneggiano i raccolti di frutta e cereali. Di conseguenza, vengono spesso uccisi dagli agricoltori perché visti come parassiti.(Forshaw, 2006; Higdon, 2001; Williams, 1963)


cosa mangiano le salamandre rosse

  • Impatti negativi
  • parassita delle colture

Stato di conservazione

Le principali minacce aAgapornis fischerisono il commercio di uccelli vivi e la distruzione dell'habitat umano. Le popolazioni non sono attualmente considerate minacciate ma, come è vero per la maggior parte delle specie di pappagalli, le popolazioni possono diventare vulnerabili se la raccolta e la distruzione dell'habitat non vengono frenate.

Altri commenti

I piccioncini di Fischer sono uccelli difficili da mantenere in buona salute in cattività. Sono uccelli attivi che hanno bisogno di molto spazio. Quando sono rinchiusi in una gabbia, la loro salute tende a risentirne. Invece di essere attivi e vocali, spesso si siedono sul pavimento della gabbia in un angolo. Problemi fisici negativi come la muta e il sovrappeso riducono anche la durata della vita del prigionieroA. fischeri. Sorprendentemente, non sembrano avere molti problemi ad acclimatarsi al freddo nonostante il loro habitat originale sia tropicale. Se sono tenuti lontani dalle correnti d'aria, possono resistere bene agli inverni.

Di tutti Piccioncini specie,A. fischeriè noto per essere il più acrobatico.(Higdon, 2001; Soderburg, 1977; Teitler, 1979)

Contributori

Tanya Dewey (a cura di), Animal Agents.

Leah Blazek (autrice), Kalamazoo College, Ann Fraser (editore, istruttore), Kalamazoo College.

Animali Popolari

Leggi di Petaurista petaurista (scoiattolo volante gigante rosso) su Animal Agents

Leggi di Chrysemys picta (Painted Turtle) sugli agenti animali

Leggi di Calypte costae (il colibrì di Costa) su Animal Agents

Leggi di Ovis aries (muflone) sugli agenti animali

Leggi di Propithecus diadema (diademed sifaka) sugli agenti animali