Aepyprymnus rufescensrufous bettong

Di Emily Peterson

Gamma geografica

Aepyprymnus rufescensè il potoroide più diffuso della regione australiana, che va dal Queensland nord-orientale al New South Wales nord-orientale. Una colonia può anche essere trovata al confine tra New South Wales e Victoria, e occasionalmente lungo la costa australiana settentrionale (Nowak, 1997; Ride, 1970).

  • Regioni biogeografiche
  • australiano
    • nativo

Habitat

Aepyprymnus rufescensvive prevalentemente in condizioni aperte e temperate dal livello del mare alle cime degli altopiani. Crescono nei boschi erbosi, nelle foreste costiere di eucalipto, nella sclerofilla umida e nei boschi aperti bassi e asciutti con sottobosco erboso (Strahan, 1995). TuttiA. rufescenscostruire nidi di forma conica che hanno un ingresso. I nidi possono essere trovati nelle cavità degli alberi caduti, sotto i cespugli, nei ciuffi d'erba o più raramente in piena terra.Aepyprymnus rufescensutilizzare materiali come erba, fieno, paglia, felci secche e vegetazione fibrosa per costruire i loro nidi. Prendono questo materiale con le zampe anteriori e lo passano lungo il corpo fino alla coda, che pone il materiale nel nido. L'erba sostitutiva viene disposta nel nido sollevando il materiale da costruzione più vecchio con il naso per creare spazio.Aepyprymnus rufescensutilizzare fino a cinque nidi alla volta ed è stato proposto che la nidificazione possa avvenire solo in inverno. Su base mensile vengono aggiunti nuovi nidi quando i vecchi nidi vengono abbandonati e i nidi abbandonati possono essere ricostruiti e utilizzati da un vicinoA. rufescens.



  • Biomi terrestri
  • savana o prateria

Descrizione fisica

Aepyprymnus rufescensè la più grande specie vivente di canguro ratto. I maschi adulti pesano tra 2,27 kg e 3,0 kg; le femmine adulte pesano tra 1,36 kg e 3,6 kg. La lunghezza del corpo varia da



Da 37,5 cm a 52,0 cm; lunghezza della coda da 35 a 40 cm; lunghezza totale da 72,5 cm a 90,0 cm; e altezza di circa 35,0 cm.

Il nome 'rufescens' si riferisce al colore del mantello bruno-rossastro dell'animale. Questo pelage è spesso descritto come brizzolato, contenente peli rigidi e bianchi. Il suo muso coperto di peli e il pelo nero sulla parte posteriore delle orecchie contraddistinguono ulteriormente questa specie.Aepyprymnus rufescensha una striscia dell'anca biancastra molto debole e la sua parte inferiore è notevolmente più chiara del lato dorsale (Troughton, 1962). Gli arti anteriori ricurvi di questa specie sono ben adattati per il graffio e lo scavo che aiutano nella raccolta del cibo. Il retropiede diA. rufescensmanca il primo dito e la terza cifra è proporzionalmente più lunga del resto (Strahan, 1995). La coda è semi-prensile, spessa e con pelo uniforme.



Il cranio diA. rufescensè corto e ampio rispetto ad altri potoroidi. L'osso frontale si articola con la regione squamosa dell'osso temporale e il processo angolare forma una piattaforma prominente. La fenestrazione palatina varia all'interno della specie, tuttavia le fenestrae sono notevolmente più piccole o assenti nelA. rufescensrispetto ad altri potoroidi.Aepyprymnus rufescensha una formula dentale 3/1, 1/0, 1/1, 4/4. I primi incisivi superiori sono lunghi, affilati e simili a una lama. Il secondo e il terzo incisivo superiore sono più piccoli e spostati lateralmente (Triggs, 1996). Caratteristica della diprotodontia, i primi incisivi inferiori sporgono in avanti dal dentario. I diastemi sono presenti ma ridotti e i canini compaiono nella mascella superiore. Il premolare è plagialaucoide; i molari eruttano approssimativamente nello stesso momento e sono bunodonti (Ganslosser, 1990; Triggs, 1996).

  • Altre caratteristiche fisiche
  • Endotermico
  • simmetria bilaterale
  • Massa della gamma
    Da 1,36 a 3,6 kg
    Da 3,00 a 7,93 libbre
  • Massa media
    0,00248 kg
    0,01 libbre
  • Tasso metabolico basale medio
    5,978 W
    Un'età

Riproduzione

Aepyprymnus rufescensè poliestro, con un ciclo estrale che si verifica circa ogni 34 giorni. La riproduzione può avvenire in qualsiasi momento dell'anno, ma non ci sono dati sufficienti sia per le specie in cattività che per quelle selvatiche per indicare una particolare stagione riproduttiva. Le femmine raggiungono la maturità sessuale nell'undicesimo mese, i maschi tra i 12 ei 13 mesi. I maschi visitano i nidi femminili all'interno del loro territorio ogni notte per determinare se la femmina è sessualmente ricettiva. Quando la femmina si avvicina all'ovulazione, il maschio attende accanto alla femmina o al nido fino a quando non è sessualmente ricettiva. Entrambi i sessi possono emettere bassi ringhi durante il comportamento investigativo, che di solito include l'annusare la femmina da parte del maschio. Una femmina ricettiva permette al maschio di annusare le sue aree cloacali e della sacca, e alla fine permette la copulazione (Ganslosser, 1990).


sono ratti neri pericolosi per l'uomo

I maschi cercheranno di montare la femmina indipendentemente dai segnali di avvertimento esibiti da femmine non ricettive. Queste femmine cercano di scacciare i maschi in corteggiamento emettendo forti suoni ringhianti, colpendo il maschio con le zampe anteriori e lasciandosi cadere su un fianco e prendendo a calci il maschio con i suoi potenti arti posteriori (Ganslosser, 1990). In risposta a questo attacco,A. rufescensi maschi spesso battono un piede posteriore teso vicino alla femmina e trebbiano la coda.



Una volta ottenuta la copulazione di successo, l'embrione ha un periodo gestazionale di 22-24 giorni. Trascorso questo tempo l'embrione nasce e si appone su uno dei quattro capezzoli della madre trovati nella sua sacca. Il neonato pesa circa 1 g alla nascita. Entro un giorno dal parto, la femmina si accoppierà di nuovo per produrre un blastocita quiescente. Il neonato rimarrà nella sacca per circa 114 giorni (7-8 settimane) prima di essere svezzato.Aepyprymnus rufescensnon lasciare definitivamente la sacca fino alla 16a settimana. L'animale giovane rimane con la madre per le successive sette settimane mentre impara a nutrirsi, viene curato e condivide il nido delle madri.Aepyprymnus rufescensnormalmente hanno un giovane per nascita, tuttavia i gemelli non sono rari.


le anguille elettriche hanno le branchie

  • Caratteristiche riproduttive chiave
  • gonochoric / gonochoristic / dioica (sessi separati)
  • sessuale
  • Numero medio di figli
    uno
    Un'età
  • Periodo medio di gestazione
    23 giorni
    Un'età
  • Età media alla maturità sessuale o riproduttiva (femmina)
    Sesso: femmina
    333 giorni
    Un'età
  • Età media alla maturità sessuale o riproduttiva (maschio)
    Il sesso maschile
    380 giorni
    Un'età

Durata della vita / longevità

Comportamento

Aepyprymnus rufescensè un animale rigorosamente notturno, dorme di giorno nel suo nido e di notte cerca cibo. Si pensa che questi animali esibiscano un'elevata ritualizzazione

comportamento durante la comunicazione, tuttavia si ritiene che siano una specie abbastanza solitaria (Ganslosser, 1990). Gli aepyprymnus non formano legami a lungo termine tra loro, ma un maschio e due femmine all'interno di intervalli sovrapposti possono trascorrere del tempo come trio. Questo comportamento concorda con le recenti scoperte cheA. rufescensforma associazioni poliginose libere (Strahan, 1995).

Aepyprymnus rufescensvivere da solo nel nido; tuttavia i territori maschili possono spesso includere i nidi di diverse femmine. Il territorio maschile varia da 75-110 ettari e il territorio femminile va da 45-60 ettari (Strahan, 1995). I maschi sono intolleranti e aggressivi l'uno verso l'altro, soprattutto in cattività o in presenza di femmine. I maschi a volte difendono la femmina che stanno corteggiando.

Un Aepyprymnus può muoversi ad alta velocità su brevi distanze, saltellando esclusivamente sulle zampe posteriori e usando le zampe anteriori per aiutare a virare. Questo salto bipede si osserva principalmente quando l'animale viaggia tra le aree di alimentazione o nei momenti di allarme.Aepyprymnus rufescenspuò muoversi lentamente mentre si alimenta posizionando le zampe anteriori a terra e portando contemporaneamente in avanti entrambi gli arti posteriori mentre si mantiene leggermente in equilibrio sulla coda (Johnson, 1983). quandoA. rufescensè allarmato, emette un suono sibilante e batte le zampe posteriori come un coniglio (Johnson, 1983). Le femmine emettono grugniti morbidi per chiamare i giovani che si sono allontanati troppo. Sono stati osservati animali in cattività che mostrano un comportamento di 'marcatura' degli oggetti introdotti sfregandoli con la loro ghiandola anale.

  • Comportamenti chiave
  • mobile

Comunicazione e percezione

  • Canali di percezione
  • tattile
  • chimica

Abitudini alimentari

Aepyprymnus rufescensemerge poco dopo il tramonto per iniziare la sua ricerca di cibo. Aepyprymnus mangia una varietà di erbe, piante erbacee e usa le sue zampe anteriori ben adattate per scavare radici, tuberi e funghi sotterranei. Questi animali possono mangiare piante intere inclusi semi, fiori e foglie, tuttavia non sono strettamente erbivori (Strahan, 1995). Aepyprymnus mastica occasionalmente le ossa di animali morti e scava le larve dal terreno per mangiarle. In cattività accetteranno una varietà di cibi.Aepyprymnus rufescenspuò estrarre abbastanza acqua da questa dieta per rinunciare del tutto a bere tranne nei periodi di siccità, quando scava un buco nei letti di torrenti per tentare di raggiungere il livello dell'acqua per bere (Nowak, 1997).

Importanza economica per gli esseri umani: positiva

Se presi in giovane età, questi animali possono essere addomesticati come animali domestici.

Importanza economica per gli esseri umani: negativa

Aepyprymnus rufescenspuò diventare un parassita irritante per i coltivatori. Soprattutto durante la stagione secca, mangeranno le radici delle piante, comprese le patate e altri tuberi.


nome scientifico iguana marina

Stato di conservazione

Aepyprymnus rufescensattualmente è comune (Straham, 1995), sebbene l'intervallo sia stato ridotto. La categoria della Lista Rossa IUCN è indicata come a basso rischio (Biodiversity Group, 1996).

Altri commenti

La durata media della vita diA. rufescensè maggiore di cinque anni e si sa che gli animali in cattività vivono da otto anni (Nowak, 1997).

La distribuzione nell'intervallo noto è discontinua e può dipendere dalla disponibilità di cibo e riparo. Si ritiene che la prima gamma diA. rufescensera più espansiva prima dell'occupazione europea, estendendosi anche più a sud nel Victoria nord-orientale. Resti di queste creature sono stati trovati anche nel Victoria sudoccidentale e sull'isola di Flinders vicino alla Tasmania (Nowak, 1997). Le teorie sulla causa del declino della gamma di questa specie includono l'introduzione e la successiva predazione da parte delle volpi, l'abbattimento dei terreni agricoli e il pascolo del bestiame, nonché le fluttuazioni climatiche a lungo termine (Johnson, 1983; Nowak, 1997; Troughton, 1962).

Rimuovere nel loro habitat naturale non hanno paura degli esseri umani di notte.

Contributori

Emily Peterson (autrice), Università del Michigan-Ann Arbor, Phil Myers (editore), Museo di Zoologia, Università del Michigan-Ann Arbor.

Animali Popolari

Leggi di Lates niloticus (Victoria persico) sugli agenti animali

Leggi di Ovis canadensis (pecora bighorn) su Animal Agents

Leggi di Spizella passerina (chipping sparrow) su Animal Agents

Leggi di Calidris maritima (piovanello viola) su Animal Agents

Leggi Anser cygnoides (oca del cigno) su Animal Agents

Leggi di Ochotona princeps (American Pika) su Animal Agents