Acerodon jubatus pipistrello della frutta dalla corona dorata

Di Virginia Heinen

Gamma geografica

Acerodon jubatusè endemica delle Filippine, con l'eccezione della regione di Palawan e dei gruppi di isole di Batanes e Babuyan.(Mildenstein, et al., 2008; Wilson e Reeder, 2005)

  • Regioni biogeografiche
  • orientale
    • nativo
  • Altri termini geografici
  • endemica dell'isola

Habitat

Acerodon jubatusposatoi in alberi di legno duro, spesso sui bordi di scogliere o pendii ripidi e inaccessibili. Altri siti di sosta preferiti includono ciuffi di bambù, alberi di mangrovie e altre aree boschive paludose. I siti di sosta si trovano solitamente su piccole isole al largo.Acerodon jubatusè stato osservato che utilizza aree disturbate per appollaiarsi.(Mildenstein, et al., 2008; Mudar e Allen, 1986; Nowak, 1991)



Durante il foraggiamento,Acerodon jubatusmostra una forte preferenza per la foresta primaria o la foresta secondaria di alta qualità rispetto agli habitat disturbati e può volare per lunghe distanze (fino a 16 km) dal suo posatoio per raggiungere questi luoghi. C'è anche una preferenza per i margini dei fiumi, probabilmente a causa delle loro particolari comunità vegetali.Acerodon jubatusè raro trovare foraggiamento in aree disturbate o agricole, sebbene attraversi regolarmente tali aree mentre viaggia tra regioni boscose.(Mildenstein, et al., 2005; Mildenstein, et al., 2008; Nowak, 1991; Stier e Mildenstein, 2005)



  • Regioni habitat
  • tropicale
  • terrestre
  • Biomi terrestri
  • foresta
  • Zone umide
  • palude
  • Altre caratteristiche dell'habitat
  • ripariale
  • Elevazione della gamma
    Da 0 a 1100 m
    Da 0,00 a 3608,92 piedi

Descrizione fisica

Come gli altri pipistrelli della famiglia Pteropodidae ,Acerodon jubatusha occhi grandi e luminosi e orecchie esterne relativamente semplici con margini continui. Le orecchie sono lunghe circa quanto il muso e sono appuntite. C'è un artiglio sulla seconda cifra di ciascuna ala. Il cranio ha processi postorbitali forti e incompleti, con forameni sopraorbitali. I denti sono affilati e appuntiti, ad eccezione degli ultimi due molari.(Ingle e Heaney, 1992; Taylor, 1934)

La pelliccia diAcerodon jubatusè sottile sulle membrane della gola e dell'orecchio, assente sulle membrane delle ali, e corto e liscio sul corpo. Vi è una notevole variazione di colore, ma lo schema tipico è marrone scuro o nero sulla fronte e sui lati della testa, marrone rossastro sulle spalle e marrone scuro o nero sulla parte inferiore della schiena e sul lato inferiore. La nuca va dal crema al giallo dorato. C'è una sottile linea arancione nella parte posteriore del collo. Un numero variabile di peli gialli è sparso in tutta la pelliccia, specialmente nella parte inferiore del corpo. La variazione di colore non dipende dall'età, dal sesso o dalla località.(Nowak, 1991; Taylor, 1934)



La lunghezza combinata della testa e del corpo varia da 178 a 290 mm; non c'è coda. L'avambraccio varia tra 125 e 203 mm e l'apertura alare varia tra 1,51 e 1,7 m. Sono stati riportati pesi compresi tra 1050 e 1200 gAcerodon jubatustra i più grandi pipistrelli del mondo. I maschi sono più grandi e più pesanti delle femmine.(Heaney e Heideman, 1987; Ingle e Heaney, 1992; Mudar e Allen, 1986; Nowak, 1991)

  • Altre caratteristiche fisiche
  • Endotermico
  • omeotermico
  • simmetria bilaterale
  • Dimorfismo sessuale
  • maschio più grande
  • Massa della gamma
    Da 1050 a 1200 g
    Da 37,00 a 42,29 once
  • Lunghezza dell'intervallo
    Da 178 a 290 mm
    Da 7,01 a 11,42 pollici
  • Gamma di apertura alare
    1,51-1,7 m
    Da 4,95 a 5,58 piedi

Riproduzione

Nessuna informazione è attualmente disponibile sul sistema di accoppiamento diAcerodon jubatus.


qual è la durata della vita di un alligatore

Acerodon jubatusle popolazioni di tutte le isole si riproducono approssimativamente nello stesso momento, indicando che probabilmente usano il fotoperiodo come indizio invece di condizioni ambientali più localizzate. Le femmine partoriscono nei mesi di aprile e maggio, e forse all'inizio di giugno. Le femmine in cattività partoriscono solo una volta ogni due anni; quelli in natura probabilmente si riproducono meno spesso. Non si sa molto sulla dimensione della cucciolata, ma non sono state osservate femmine con più di una prole alla volta.(Heideman, 1987; Mildenstein, et al., 2008)



  • Caratteristiche riproduttive chiave
  • iteroparo
  • allevamento stagionale
  • gonochoric / gonochoristic / dioica (sessi separati)
  • sessuale
  • viviparo
  • Intervallo di riproduzione
    Le femmine possono riprodursi anche una volta ogni due anni.
  • Stagione degli accoppiamenti
    Le nascite avvengono da aprile a giugno, ma i periodi di gestazione sono sconosciuti, quindi la stagione riproduttiva deve ancora essere determinata
  • Numero medio di figli
    uno

È stato osservato che le femmine portano una sola prole. I piccoli si aggrappano al pelo delle madri con gli artigli, mentre le madri li sventolano con un'ala per mantenerli freschi. Le femmine investono in modo significativo nei loro piccoli durante la gestazione e l'allattamento.(Taylor, 1934)

  • Investimento dei genitori
  • altricial
  • pre-fertilizzazione
    • approvvigionamento
    • proteggere
      • femmina
  • pre-schiusa / nascita
    • approvvigionamento
      • femmina
    • proteggere
      • femmina
  • pre-svezzamento / involo
    • approvvigionamento
      • femmina
    • proteggere
      • femmina

Durata della vita / longevità

Al momento non sono disponibili informazioni sulla longevità inAcerodon jubatus.

Comportamento

Acerodon jubatusindividui appollaiati con altre specie di pipistrelli, in particolare Pteropus vampyrus e occasionalmente Pteropus hypomelanus . Sono tipicamente in inferiorità numerica rispetto a queste altre specie, che costituiscono meno del 20% della popolazione totale del posatoio. Colonie miste da 100.000 a 150.000 individui furono segnalate dall'inizio del 1900 agli anni '20; recentemente, tuttavia, non sono state osservate colonie con più di 30.000 individui e molte non superano i 5.000 individui. I pipistrelli emergono dalla colonia al tramonto, volano sulle montagne per nutrirsi di frutta e ritornano prima dell'alba.(Heaney e Heideman, 1987; Mildenstein, et al., 2008; Taylor, 1934)

  • Comportamenti chiave
  • mosche
  • notturno
  • mobile
  • sedentario
  • Sociale
  • coloniale

Gamma domestica

Le dimensioni della gamma domestica per i pipistrelli della frutta dalla cappella dorata non sono note.


classificazioni inferiori del ratto del pacco

Comunicazione e percezione

Acerodon jubatusle persone hanno occhi grandi e possono usare segnali visivi nella comunicazione. Hanno un odore caratteristico, che suggerisce una comunicazione olfattiva, ma non sono state identificate ghiandole odorose specifiche.

  • Canali di comunicazione
  • visivo
  • chimica
  • Canali di percezione
  • visivo
  • tattile
  • acustico
  • chimica

Abitudini alimentari

I pipistrelli della frutta dalla cappella dorata sono frugivori. Fichi ( Ficus ) sembrano essere un alimento base, poiché i semi di fico costituiscono in media il 41% degli escrementi.Ficus subcordataè la specie più comunemente mangiata, peròAcerodon jubatusmostra anche una forte preferenza per i frutti di altri Ficus specie e, in misura minore,Ficus variegata. Non tutte le specie di fichi vengono utilizzate e la gamma dietetica è più ristretta rispetto ad altri pipistrelli nella stessa area. In particolare, queste piante di base si trovano solo nelle foreste di pianura mature, rendendo obbligata la foresta di pipistrelli della frutta dalla cappella dorata. Consumano anche le foglie schiacciandole e inghiottendo il liquido contenuto, ma non si sa quanto della dieta sia composta da foglie.(Stier e Mildenstein, 2005)

  • Dieta primaria
  • erbivoro
    • frugivoro
  • Alimenti vegetali
  • le foglie
  • frutta

Predazione

Non sono noti predatori diAcerodon jubatus.

Ruoli dell'ecosistema

I pipistrelli della frutta dalla cappella dorata, come frugivori, sono distributori di semi di piante. L'impatto di tale distribuzione sull'ecosistema locale non è stato registrato.(Stier e Mildenstein, 2005)

  • Impatto sull'ecosistema
  • disperde i semi

Importanza economica per gli esseri umani: positiva

Alcuni grandi posatoi di pipistrello, condivisi daAcerodon jubatuse altre specie, sono utilizzate come attrazioni turistiche.(Mildenstein, et al., 2008)

I pipistrelli della frutta dalla cappella dorata vengono cacciati per il consumo. Occasionalmente vengono anche catturati vivi per l'esportazione, anche se questo è raro perché si dice che abbiano un odore sgradevole rispetto ad altri pipistrelli simili. Queste pratiche hanno contribuito allo stato di pericolo della specie.(Mildenstein, et al., 2008)

  • Impatti positivi
  • commercio di animali domestici
  • cibo
  • ecoturismo

Importanza economica per gli esseri umani: negativa

Non sono noti effetti avversi diAcerodon jubatussugli esseri umani.

Stato di conservazione

I pipistrelli della frutta dalla cappella dorata sono elencati come minacciati dalla IUCN e compaiono nell'Appendice I della CITES. Le popolazioni stanno subendo un grave calo a causa della perdita di habitat dovuta a progetti di disboscamento e agricoltura e alla caccia di carne o commercio. Sono particolarmente suscettibili alla perdita dell'habitat a causa della loro dipendenza dagli alberi di fico che si trovano solo nelle foreste secolari mature. Questa specie è protetta, con tre grandi siti di posatoio completamente esenti dalla caccia, ma i pipistrelli continuano a essere cacciati mentre si nutrono lontano dai posatoi. La popolazione è stimata in circa 10.000 individui; ciò rappresenta un calo del 50% negli ultimi 30 anni. Si prevede che il declino continuerà fino a quando non cesserà la distruzione delle foreste secolari. Popolazioni ora riconosciute comeA. jubatus( Acerodon lucifer ) sono ora estinti.('Appendici I, II e III', 2008; Heaney e Heideman, 1987; Mildenstein, et al., 2008)

Altri commenti

Questa specie ora include le volpi volanti di Panay dalla corona d'oro, Acerodon lucifer , che una volta era considerata una specie separata. Non sembrano esserci differenze morfologiche per distinguere i due taxa. Non è noto se siano identici dal punto di vista comportamentale, e questo probabilmente non sarà mai determinato perché la popolazione di Panay sembra essere estinta.(Ingle e Heaney, 1992; Mildenstein, et al., 2008)

Contributori

Virginia Heinen (autrice), Michigan State University, Barbara Lundrigan (editrice, istruttrice), Michigan State University, Tanya Dewey (editrice), Animal Agents.

Animali Popolari

Leggi di Seiurus motacilla (Louisiana waterthrush) su Animal Agents

Leggi di Ceratophora tennentii (Rhinoceros Agama) sugli agenti animali

Leggi di Neotoma albigula (ratto di legno dell'isola di Turner) sugli agenti animali

Leggi di Alligator mississippiensis (Alligator, Gator, alligatore americano, alligatore della Florida, alligatore del Mississippi, alligatore della Louisiana.) Sugli agenti animali

Leggi di Eudocimus ruber (ibis scarlatto) sugli agenti animali

Leggi di Ictaluridae (pesci gatto d'acqua dolce nordamericani) su Animal Agents