Acanthorhynchus tenuirostriseastern spinebill

Di Kyung Ah Park

Gamma geografica

I spine dorsali orientali sono originari dell'Australia orientale e sud-orientale. Sono diffusi, che vanno da est del Great Divide a ovest di Carnarvon Gorge, passando per il North Queensland. La gamma di spine dorsali orientali si estende dalla costa, nell'entroterra fino a Boggabilla nella regione delle pianure nord-occidentali.Acanthorhynchus tenuirostrissi trova anche in Tasmania. Questi uccelli possono migrare durante i mesi freddi, ma di solito si trovano all'interno di una regione, a seconda della disponibilità della fonte di cibo.(Beruldsen, 1980; Higgins, et al., 2001; McDonald, 1973)

  • Regioni biogeografiche
  • australiano
    • nativo

Habitat

I becchi orientali abitano principalmente fitte foreste e boschi con un fitto sottobosco. Nidificano su un piccolo albero o cespuglio da pochi a più di dieci metri dal suolo. Sono comuni nelle brughiere secche a bassa quota e vicino alla costa, ma a volte sono presenti anche ad altitudini più elevate. Si trovano occasionalmente nelle foreste pluviali e meno spesso nella foresta di sclerofille umide. Le banconote orientali sono comuni anche nei giardini e nei parchi urbani. Le banconote orientali possono essere solitarie o socievoli e mostrano movimenti stagionali regolari all'interno di un'area limitata a seconda della disponibilità di risorse.(Beruldsen, 1980; Chan, et al., 2008; Ford, et al., 1988; Leishman, 2000)



  • Regioni habitat
  • temperato
  • tropicale
  • terrestre
  • Biomi terrestri
  • foresta pluviale
  • macchia foresta
  • Altre caratteristiche dell'habitat
  • urbano

Descrizione fisica

Il dimorfismo sessuale delle spine dorsali orientali non è significativo. I maschi della spina dorsale orientale hanno un corpo nero lucido complessivo lungo circa 13-16 cm. La coda superiore e le ali interne sono grigie. Presentano una gola e un bavaglino bianchi che si estendono fino alla pancia e hanno un bavaglino marrone più piccolo che copre solo la gola. La parte inferiore del seno e del ventre sono di colore da marrone chiaro a giallo-marrone. I maschi hanno piedi e gambe che sono neri o rosso-marrone scuro. Le femmine sono simili ai maschi ma hanno un aspetto più grigio-oliva e un marrone meno intenso sulla gola. Insieme al ventre giallo-marrone chiaro, le femmine hanno spesso piume bianche disperse in tutto il piumaggio. A differenza dei maschi, le femmine hanno piedi e gambe più pallidi, rosa-grigiastri. Mentre gli occhi dei giovani sono neri, gli adulti tendono ad avere occhi rosso vivo. La loro apertura alare varia da 18 a 23 cm e le loro banconote lunghe e sottili vanno da 2 a 5 cm. Il peso corporeo medio è di 11 g anche se aumenta durante i mesi invernali a causa dell'accumulo di grasso per risparmiare energia. I becchi vertebrali orientali attraversano due fasi della muta tra l'inizio di dicembre e la fine di aprile.



Acanthorhynchus tenuirostrispuò essere distinto da Acanthorhynchus superciliosus , o spine dorsali occidentali, dalle differenze nelle dimensioni e nell'aspetto del corpo. A. superciliosus , leggermente più piccolo diA. tenuirostris, ha un supercilium bianco e un aspetto generale di colore grigio oliva piuttosto che nero.(Ford e Pursey, 1982; Higgins, et al., 2001; McDonald, 1973)

  • Altre caratteristiche fisiche
  • Endotermico
  • omeotermico
  • simmetria bilaterale
  • Dimorfismo sessuale
  • i sessi allo stesso modo
  • sessi colorati o modellati in modo diverso
  • maschio più colorato
  • Massa media
    11 g
    0.39 oz
  • Lunghezza dell'intervallo
    Da 13 a 16 cm
    5.12 a 6.30 pollici
  • Gamma di apertura alare
    Da 18 a 23 cm
    Da 7,09 a 9,06 pollici

Riproduzione

L'esatto sistema di accoppiamento delle spine dorsali orientali è sconosciuto, ma sono probabilmente socialmente monogami. Una coppia specifica nidificherà e si prenderà cura della loro covata, ma è stato osservato che gli individui fanno copulazioni extra-coppia. Per iniziare un volo di corteggiamento, un maschio vola verso una femmina e tocca la coda della femmina con il suo becco o chiama ad alta voce. Il display dura da 15 a 30 secondi. Volano in uno schema ondulato con il maschio che insegue la femmina. A volte la femmina si volta improvvisamente per affrontare il suo inseguitore e si librano brevemente, toccandosi i conti dell'altro. Alla fine, atterrano vicino al luogo in cui hanno iniziato. Il corteggiamento può durare per più di una settimana con alimentazione e riposo intermedi. Non vi è alcuna difesa del compagno durante il corteggiamento, quindi altri maschi possono venire e iniziare il volo con la stessa femmina mentre l'altro maschio sta riposando o nutrendosi.(Higgins, et al., 2001)



  • Sistema di accoppiamento
  • monogamo

La stagione riproduttiva va da agosto a dicembre. Sia il maschio che la femmina raccolgono materiali adatti al loro nido, tuttavia solo la femmina costruisce effettivamente il nido. Le femmine possono deporre fino a 4 uova, con una media di 2 uova per covata, e possono deporre fino a 5 covate a stagione. L'intervallo di tempo approssimativo tra due frizioni varia da 37 a 41 giorni. Il periodo medio di incubazione dura 14 giorni dopo i quali nascono i nidiacei, del peso di circa 8 g ciascuno. I giovani impiegano in media 14 giorni per sfidarsi e diventano indipendenti e iniziano il foraggiamento 8 giorni dopo. Non sono note informazioni su quando i giovani raggiungono la maturità sessuale, ma una volta raggiunta l'indipendenza lasciano il territorio mentre gli adulti rimangono.(Collins, 2008; Higgins, et al., 2001)

  • Caratteristiche riproduttive chiave
  • iteroparo
  • allevamento stagionale
  • gonochoric / gonochoristic / dioica (sessi separati)
  • sessuale
  • fecondazione
  • oviparo
  • Intervallo di riproduzione
    I becchi vertebrali orientali possono riprodursi fino a 5 volte a stagione, con un intervallo di 37-41 giorni tra le frizioni.
  • Stagione degli accoppiamenti
    I becchi spine orientali si riproducono tra agosto e dicembre.
  • Gamma di uova per stagione
    Da 1 a 4
  • Uova nella media per stagione
    2
  • Tempo medio alla schiusa
    14,4 giorni
  • Età media dell'involo
    13,7 giorni
  • Tempo medio per l'indipendenza
    3 settimane

L'incubazione viene eseguita principalmente dalle femmine della spina dorsale orientale, ma i maschi occasionalmente assisteranno. Entrambi i sessi rimuovono le sacche fecali quando i nidiacei nudi si schiudono dalle uova e nutrono i piccoli ogni 5-10 minuti. Sebbene i giovani occasionalmente vengano nutriti con il nettare, la maggior parte di loro viene nutrita con insetti fino a quando non sono in grado di nutrirsi autonomamente di nettare. I nidiacei sono noti per essere molto rumorosi mentre vengono nutriti. Dopo meno di 2 settimane i genitori incoraggiano i giovani a fuggire. Gli adulti si preparano per il loro nido successivo da 1 a 9 giorni dopo il giovane impennare. Mentre i genitori rimangono nel territorio per fare un nuovo nido, i giovani lasciano il territorio dopo essere stati inseguiti dai genitori o volontariamente quando diventano indipendenti.(Higgins, et al., 2001)

  • Investimento dei genitori
  • altricial
  • cura dei genitori maschile
  • cura dei genitori femminili
  • pre-fertilizzazione
    • approvvigionamento
    • proteggere
      • femmina
  • pre-schiusa / nascita
    • approvvigionamento
      • femmina
    • proteggere
      • maschio
      • femmina
  • pre-svezzamento / involo
    • approvvigionamento
      • maschio
      • femmina
    • proteggere
      • maschio
      • femmina
  • pre-indipendenza
    • approvvigionamento
      • maschio
      • femmina
    • proteggere
      • maschio
      • femmina

Durata della vita / longevità

Attualmente non ci sono dati disponibili sulla durata diAcanthorhynchus tenuirostris.




come si riproducono i tardigradi

Comportamento

I becchi spinali orientali sono diurni e sono più attivi a metà mattina. Di solito sono visti da soli o in coppia e occasionalmente in gruppi di cinque. In chiazze con elevata intensità di nettare, a volte si trovano i becchi spinali orientali mescolati con parti di occhi argentati ( Zosterops ), piccoli siluri e altre specie di mangiatori di miele. Durante i mesi invernali, piccoli stormi si spostano localmente in risposta alla disponibilità di cibo.

A metà inverno, i maschi escludono aggressivamente le femmine più piccole dalle aree di ricco nettare, portando le femmine ad avere una maggiore mortalità. A causa delle loro piccole dimensioni corporee, le spine dorsali orientali sono considerate alla base delle gerarchie interspecifiche. Si ritirano quando affrontano conflitti con uccelli più grandi come i mangiatori di miele New Holland ( Phylidonyris novaehollandiae ).(Higgins, et al., 2001; Munro, 2003)

  • Comportamenti chiave
  • arboreo
  • mosche
  • diurno
  • mobile
  • nomade
  • sedentario
  • solitario
  • territoriale
  • Dimensione del territorio dell'intervallo
    Da 20.000 a 30.000 m ^ 2

Gamma domestica

La gamma domestica varia a seconda della disponibilità della fonte di cibo, ma è stato riscontrato che il territorio di riproduzione a Moruya, sito di studio a Victori, in Australia, varia da 2 a 3 ettari. Il becco maschio difende i territori di riproduzione e alimentazione e diventa più aggressivo quando incontra i conspecifici.(Higgins, et al., 2001)

Comunicazione e percezione

I becchi spinali orientali producono spesso vocalizzazioni rapide e acute. Durante il corteggiamento, le coppie eseguono esibizioni di volo in cui il maschio vola dietro la femmina e si inseguono con un movimento ondeggiante. Per iniziare questo volo di corteggiamento, un maschio toccherà il becco alla coda di una femmina. Quando si nutrono del nettare dei fiori, i becchi della spina dorsale orientali cantano una canzone del territorio per difendere il fiore. Sollevano le piume sulla gola e sulla corona e agitano la coda da 2 a 3 volte al secondo se si sentono minacciati o quando sono pronti a combattere. I becchi spinali orientali eseguono anche esibizioni di distrazione con ali spezzate quando i loro nidiacei sono minacciati. Come tutti gli uccelli, i becchi vertebrali orientali percepiscono il loro ambiente attraverso stimoli audio, visivi, tattili e chimici.(Higgins, et al., 2001)

  • Canali di comunicazione
  • visivo
  • tattile
  • acustico
  • Canali di percezione
  • visivo
  • tattile
  • acustico
  • chimica

Abitudini alimentari

I becchi spinali orientali sono principalmente alimentatori di nettare e usano il loro becco tubolare altamente adattato per foraggiare dai fiori tubolari. Si ipotizza che i loro becchi altamente specializzati siano il risultato di una stretta coevoluzione con i fiori tubolari di cui si nutrono. I becchi spinali orientali selezionano i fiori in base al nettare disponibile piuttosto che alla dimensione del fiore. I giovani si nutrono principalmente di insetti, a differenza degli adulti che dipendono dagli insetti solo durante o prima dei loro periodi di riproduzione o quando la disponibilità di nettare diminuisce durante l'inverno.(McGoldrick e Nally, 1998; Munro, 2003; Scoble e Clarke, 2006)

Questi uccelli sono più attivi durante il giorno perché la quantità di nettare raggiunge i picchi all'alba e più insetti sono attivi in ​​quel momento. Il loro consumo di nettare raggiunge il picco in autunno, da agosto a ottobre, principalmente per immagazzinare il grasso e aumentare la massa corporea per prepararsi al prossimo inverno.(Timewell e Nally, 2004)

  • Dieta primaria
  • erbivoro
    • nettarivoro
  • Alimenti per animali
  • insetti
  • Alimenti vegetali
  • nettare

Predazione

Nei parchi e giardini pubblici, gatti selvatici e occasionalmente alcuni cani domestici uccidere questi uccelli. Le mangiatoie per uccelli che forniscono il 'nettare' prodotto possono essere dannose per la salute degli uccelli, a causa della mancanza di tiamina nello zucchero raffinato. Il tasso di predazione aumenta durante la stagione riproduttiva quando i nidiacei indifesi sono vulnerabili agli attacchi. Quando gli uccelli adulti percepiscono un predatore che si avvicina, eseguono schermate di distrazione con ali spezzate e attirano i predatori lontano dal nido. Se i nidiacei sono fuggiti o sono vicini all'involo, possono svolazzare o esplodere dal nido quando i predatori si avvicinano, il che spesso si rivela fatale.(Higgins, et al., 2001)

Ruoli dell'ecosistema

Come tutti i mangiatori di miele, i becchi vertebrali orientali sono impollinatori molto efficaci per le specie vegetali che producono nettare. Mentre si nutrono di nettare, le loro teste spesso sfiorano il fiore e raccolgono il polline che viene poi trasferito al fiore successivo di cui si nutrono. A causa delle loro fatture specializzate, le spine spine orientali foraggiano da un gruppo limitato di specie in fiore, riducendo quindi la quantità di impollinazione incrociata e risultando in un'impollinazione molto efficace. Durante l'inverno o le scarse risorse di nettare, i becchi vertebrali orientali predano anche gli insetti e probabilmente influenzano anche le loro popolazioni.

Diverse specie di cuculi tra cui pallidi cuculi ( Orientale pallido ) e splendenti cuculi di bronzo ( Scythrops lucido ) sono parassiti della covata noti per utilizzare i becchi vertebrali orientali come ospiti. Il parassitismo della covata può comportare una minore produttività per le specie ospiti, poiché i giovani parassiti spesso espellono altri piccoli fuori dal nido o li superano per il cibo.

I spine dorsali orientali sono anche noti per ospitare alcuni acari dei fiori, inclusiComete di HattenaeH. floricola. Gli acari dei fiori possono influenzare negativamente i becchi vertebrali orientali consumando nettare e quindi riducendo la disponibilità di cibo per i becchi vertebrali.(Huryn, 1997; Lowther, 2007; Scoble e Clarke, 2006)

  • Impatto sull'ecosistema
  • impollina
Specie commensali / parassitarie
  • Acari dei fiori (Comete di Hattena)
  • Acari dei fiori (Hattena floricola)
  • Cuculi pallidi ( Orientale pallido )
  • Brillanti cuculi di bronzo ( Scythrops lucido )

Importanza economica per gli esseri umani: positiva

Sebbene gli esseri umani non siano influenzati direttamente, l'impollinazione da parte delle spine dorsali orientali consente una maggiore diversità di fiori non solo in natura ma anche nei giardini e nei parchi urbani.(Johnson, et al., 2010)

Importanza economica per gli esseri umani: negativa

Non sono noti effetti avversi diAcanthorhynchus tenuirostrissugli esseri umani.(McGoldrick e Nally, 1998)

Stato di conservazione

L'aumento delle popolazioni di gatti selvatici ha portato a un calo della popolazione nelle fatture della colonna vertebrale orientale. Nonostante il calo della popolazione di oltre il 30% negli ultimi anni, la Lista Rossa IUCN etichetta le specie come meno preoccupanti.(Higgins, et al., 2001)

Contributori

Kyung Ah Park (autore), Università del Michigan-Ann Arbor, Phil Myers (editore), Università del Michigan-Ann Arbor, Rachelle Sterling (editore), Progetti speciali.

Animali Popolari

Leggi di Chaetomys subspinosus (ratto dalle spine di setole) sugli agenti animali

Leggi di Dryocampa rubicunda (lepidottero rosato dell'acero) su Animal Agents

Leggi di Volatinia jacarina (erba blu-nera) su Animal Agents

Leggi di Heterodontus francisci (squalo corno) su Animal Agents

Leggi di Podiceps grisegena (svasso dal collo rosso) sugli agenti animali

Leggi di Tragulidae (chevrotain e topo cervo) negli agenti animali